Il Forum a cura di NonSoloBoxe

Per discutere di Boxe e non solo...
Oggi è mercoledì 21 agosto 2019, 4:57

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 28 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mercoledì 28 novembre 2007, 15:27 
Non connesso
Peso Cruiser

Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 9:47
Messaggi: 9080
Località: Napoli
A me quello che non piace di questo nuovo partito é solo il nome.

Partito del Popolo o Popolo della Libertà non mi piace mi fa tornare troppo indietro: alle case del popolo dell'URSS, alla Wolkwagen che era la macchina del popolo negli anni '30 o anche qualche partito di un qualunque stato del centroamerica dopo una rivoluzione.

Per il resto non cambia assolutamente nulla quindi non sono troppo critico nei confronti dell'ex premier.

Ah sempre sul nome. PD vs PdL non è il massimo eh.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mercoledì 28 novembre 2007, 19:10 
Non connesso
Peso Superwelter
Avatar utente

Iscritto il: sabato 7 aprile 2007, 18:49
Messaggi: 1372
:P aggiungerei anche la casa del popolo di Peppone.

_________________
la ragione cerca quello che non trova, l'istinto coglie quello che non cerca


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mercoledì 28 novembre 2007, 22:00 
ehehe

concordo... "partito popolare" poteva bastare, certo c'erano problemi di "copyright" tra nostalgici di Sturzo o nei confronti di Pizza, il deputato che ha "vinto" in tribunale la possibilità di fregiarsi del simbolo della Democrazia Cristiana...

... ma si pensasse invece che a fusioni "calde" o "fredde" alle cose concrete :roll: :roll: :roll: !

P:S. Non oso pensare in campagna elettorale che casino con i nome, giust Facù :wink: !


Top
  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sabato 1 dicembre 2007, 14:42 
Non connesso
Peso Medio Naturale
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 22 novembre 2006, 20:07
Messaggi: 1904
Località: Una dimensione dell'anima
Se l'Italia fosse un paese serio Lui non sarebbe candidabile,perchè in una democrazia se si ha anche un picccolo conflitto d'interesse non si può essere deputato,figurarsi premier.
Poi nel suo caso,se fosse stato in qualsiasi altro paese civile,sarebbe già in galera da anni per tutte le imputazioni a suo carico:ma è l'Italia bellezza,e considerato il livello della nostra politica,lui non stona,è il modello nel quale specchiarsi(e Veltroni si specchia alla grande,per questo è stato scelto da D'Alema );il berlusconismo sopravviverà anche al suo ideatore,forse diventerà un berlusconiveltronismo. :evil:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sabato 1 dicembre 2007, 14:44 
Non connesso
Stereophonicus Maximus
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 2:44
Messaggi: 3837
Località: eBay.com
orson ha scritto:
il berlusconismo sopravviverà anche al suo ideatore,forse diventerà un berlusconiveltronismo. :evil:


un veltrusconismo :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: domenica 2 dicembre 2007, 23:52 
Non connesso
Peso Paglia

Iscritto il: giovedì 24 maggio 2007, 22:41
Messaggi: 23
michele.raffi ha scritto:
2. Le capacità politiche delle persone si misurano anche in base alla percezione che si ha di loro in altri Paesi dove ovviamente si è meno coinvolti;


Curiosità, non centra molto con il topic, ma spesso in giro per questi forum si dice che all'estero siamo considerati una barzelletta per aver eletto più volte questo uomo...

Sono andato apposta su Repubblica.it, su Corriere e TGCOM o altri i toni erano ancora più entusiastici...

Washington, mezz'ora di discorso, interrotto da 18 applausi
"Grazie America per averci salvato dal fascismo e dal nazismo"
Berlusconi parla al Congresso Usa
"L'Occidente deve rimanere unito"
Ricordi personali, e poi, prima di terminare, la sua frase
preferita tradotta in inglese: "Allow me to conclude"


WASHINGTON - Diciotto applausi, di cui tre standing ovation, mezz'ora di intervento: parte in inglese, continua in italiano, finisce ancora in inglese (compreso il famoso "Mi consenta"). Ricorda gli anni della gioventù, cita il padre, ringrazia gli Stati Uniti e lancia un messaggio che è quasi un appello: "L'Occidente deve rimanere unito: non possiamo avere due Occidenti". E un avvertimento: non c'è futuro senza il legame transatlantico mentre ci sono solo rischi nel credere alla possibilità di una "fortezza Europa".

Silvio Berlusconi pronuncia il suo discorso "liberal" al Congresso degli Stati Uniti, (privilegio concesso prima solo ad altri tre presidenti del Consiglio italiani: De Gasperi, Craxi e Andreotti) , con tanto di diretta tv su Canale 5 che scatenato una bufera e le accuse del centrosinistra ("Violata la par condicio"). Ad ascoltarlo in "uno dei grandi templi della democrazia" che si trova all' interno "della più grande democrazia del mondo" erano presenti alcuni dei 'big' della politica a stelle strisce: c'era Hillary Clinton, il senatore democratico Ted Kennedy e il vicepresidente americano Dick Cheney.....


Poi se non sbaglio l'Italia da non essere presente nei tavoli importanti in quegli anni di Governo Berlusconi è stata più volte protagonista internazionale su tutti la famosa firma storica della Costituzione europea a Roma e altro...

Vabbè, ma io volevo intervenire per dire che la pagliacciata del Referendum sul "nome" del partito se la potevano risparmiare, oltre perchè non cambia nulla e il nome è identico, sempre Pdl rimane, sia perchè sono ovviamente sbagliati entrambi... :roll:
L'ha sempre chiamato Partito del Popolo delle Libertà e si deve scegliere tra altri due nomi?! :D E soprattutto che vuoi gliene freghi alla gente di un paio di consonanti!!! E ri-soprattutto così è troppo uguale a PD Partito Democratico, a PDS...
Berlusconi ha più volte detto di richiamarsi al PPE europeo, ma perchè cavolo non l'ha chiamato, senza stupidi referendum (a forza di chiamare la gente a sti gazebo o finte primarie si stancano e si stanno a casa alle elezioni... :roll:), semplicemenete PPL!? Richiama maggiormente al PPE, è appunto Partito Popolo delle Libertà e non scontenta nessuno, non ci si confonde con il PD, non richiama al PDS...

Detto questo, tutto questo can can per il nome di una probabile Federazione o Partito rete... :D
Sorpresa... Non si scioglie nemmeno Forza Italia!!! :roll:
Da un lato non mi dispiace, temevo andasse in cantina l'Inno di Forza Italia, canzoncina di livello assoluto tra le migliori "colonne sonore" di partiti vari... :)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lunedì 3 dicembre 2007, 7:41 
... ti capisco Matt e condivido tanti tuoi dubbi, che sono anche i miei su questi bizantinismi sul nome ed altro !

Si gioca una partita doppia ad Arcore, quella con Veltroni per provare a scrivere regole che aiutino a governare più facilmente grazie ad una legge elettorale che premi i grandi partiti fondendo modelli europei (un misto tra il proporzionale tedesco e spagnolo) sui regolamenti parlamentari che sono indubbiamente troppo a vantaggio dell'ostruzionismo di opposizione certo, ma anche di maggioranza, con l'utilizzo selvaggio della fiducia e dei decreti legge !

Poi cercare di crearlo questo grande movimento "popolare", cercare di fare una forza di centro-destra in cui far confluire la maggior parte della ex CDL : sarà dura le identità sono identità e sarà interessante vedere cosa resterà fuori, perchè tanto come per il PD il progetto è irreversibile viene dal basso...

Vedremo Berlusconi si gioca tutto, il tempo a differenza di Veltroni gli manca, e dietro è inutile girarci intorno c'è il deserto... la cosa piace da morire a Prodi, meno al Sindaco di Roma che si rende conto che il Paese ha bisogno di due grandi competitori...


Top
  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: martedì 4 dicembre 2007, 16:32 
Non connesso
Peso Superleggero

Iscritto il: domenica 23 settembre 2007, 20:31
Messaggi: 944
Località: Versilia
Ma siccome a sinistra sono buoni e hanno visto che Berlusconi è un po' in difficoltà subito si sono organizzati e hanno chiestola verifica (che nessuno capisce cos'è) in tre o quattro ; Bertinotti in una splendida intervista istituzionale :shock: ha detto che l'Unione ha fallito.
In Italia la storia ha un andamento circolare.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: martedì 4 dicembre 2007, 23:59 
michele.raffi ha scritto:
Ma siccome a sinistra sono buoni e hanno visto che Berlusconi è un po' in difficoltà subito si sono organizzati e hanno chiestola verifica (che nessuno capisce cos'è) in tre o quattro ; Bertinotti in una splendida intervista istituzionale :shock: ha detto che l'Unione ha fallito.
In Italia la storia ha un andamento circolare.


hai ragione, e capisco il tuo stato d'animo dall'altra parte della barricata :P...

La verifica non la capisco neanch'io perchè inutile, che il governo sia senza maggioranza ormai politica è un dato di fatto, di cui si dovrebbe trarre le conclusioni ! Certo finchè non va sotto in una votazione importante con fiducia o meno ha tutto la legittimità per andare avanti...


Top
  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mercoledì 5 dicembre 2007, 13:54 
Non connesso
Peso Mosca
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 17 novembre 2006, 12:44
Messaggi: 250
Località: Torino 2006
Sono terrorizzato dall'intervista di Bertinotti.

Già il fatto che il Presidente della Camera faccia di queste uscite non mi piace. Credo che nemmeno Casini, nei 5 anni di governo di cdx si sia mai permesso di commentare la vita politica del paese, la stessa cosa credo abbia fatto Violante nei 5 anni precedenti e perfino la ballerina di Ballando con le stelle nel biennio 94-96.

Credo che la Terza carica dello Stato dovrebbe evitare di esprimere simili giudizi, visto che il suo è un ruolo super partes, a garanzia di tutta la Nazione.
Del resto, mi sembra che il prc è rappresentato in Parlamento e le stesse cose le avrebbe potute dire benissimo Giordano. E' proprio il ruolo di Bertinotti in questa vicenda che non mi va giù.

Queste uscite mediatiche con dichiarazioni banali (il governo ha fallito? Su cosa? Sii più preciso) non hanno fatto altro che risvegliare i falchi di FI (o PDL, come si chiama ora...) e subito Bonaiuti ha rimarcato la cosa.

Prodi ha fallito? Evito di commentare perché credo sarei OT.

Sul PDL (o come si chiama)
A me non convince.
Intanto preferisco un PD che parte con metodo democratico, dal basso, con primarie e discussioni durate un anno per mediare sui temi e sui programmi.
Dall'altra parte l'annuncio viene dato da una persona sola, all'improvviso, sull'onda di una raccolta firme per mandare a casa Prodi (che lascia il tempo che trova e sulla cui bontà di cifre abbiamo visto servizi in Tv, per cui non mi dilungo oltre).
PEr di più, alla faccia della democrazia, l'iniziativa è stata resalizzata senza che gli stessi forzisti sapessero alcunché. Partono benissimo, direi.


Resta l'interrogativo imperituro che a destra non conosce risposta da 13 anni. Ovvero,
a) si può pensarla diversamente da Berlusca in FI e nel cdx?
b) si può eleggere un leader di partito o un direttivo in senso difforme dalla linea politica dell'ex premier?

In altre parole, a destra è ammesso il dissenso?

_________________
"E' stata tutta colpa di quel gol a freddo"
"Guardi che avete segnato voi per primi"
"appunto, noi eravamo freddi, loro caldi e incazzeti"
(Oronzo Cana')


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 6 dicembre 2007, 10:45 
Non connesso
Peso Mediomassimo
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 13 febbraio 2006, 15:34
Messaggi: 3300
Località: Firenze
se fosse ammesso il dissenso per definizione diventerebbe 'sinistra' :D

sto scherzando :)

_________________
(un altro mondo è possibile)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 7 dicembre 2007, 9:15 
:lol: :lol: :lol: grande Cris :wink:

ekstrom ha scritto:
In altre parole, a destra è ammesso il dissenso?


rispondo io, con ritardo siderale :oops:...

Si può pensarla in maniera diversa da Berlusconi, certo se ne paga un prezzo, il Cavaliere come tutti gli leader non dimentica (mi viene a pensare dall'altra parte a Prodi :P), ma sono tanti che nel centro-destra o in Forza Italia stessa dissentono spesso e volentieri, certo sono troppo pochi...

La destra italiana, e lo sai, Ekstrom, è molto strana, per anni è stata fuori dall'arco costituzionale per una parte (MSI), e non esisteva come forza importante (la DC diventava l'unico partito votabile per schierarsi, in parte contro, il PCI), Berlusconi quindi che l'ha "inventata" ed ha una grande apertura di credito da parte dell'elettorato, che lo vede come l'unico che possa guidare una coalizione conservatrice in Italia...

Nel nostro paese si può fare tutto, anche non farsi eleggere capo di coalizione, certo sarebbe meglio, ma sarebbe un "plebiscito" e sinceramente ci sono cose più importanti da fare (tanto i risultati elettorali sono chiari Berlusconi prende almeno il 10% in più della somma di UDC ed AN)

Sulla partenza dal basso del PD, permettimi di dissentire in parte, sui programmi daccordissimo, sull'avvento di Veltroni, stenderei un velo pietoso, visto il modo in cui è stato impedito di candidarsi a Bersani, ad esempio...
(Comunque è stato votato e tanto ed è un leader legittimato :wink:)

P.S. Certo Casini, che non amo si sarà capito :D, devo dire onestamente che ha avuto altro modi di comportamento da presidente della Camera, ma era davvero possibile immaginarsi un Bertinotti, ingessato nel ruolo di terza carica dello Stato ?


Top
  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 14 dicembre 2007, 1:38 
Non connesso
Peso Superpiuma

Iscritto il: lunedì 9 ottobre 2006, 1:36
Messaggi: 716
questo del nuovo partito è solo un tentativo di berlusconi, associato a quello con veltroni di ridurre i partiti eliminando i più piccoli, di portare forza italia dal 30 al 40 %.
certo non prenderà i voti della sinistra, neppure quelli dei fascisti duri e puri, c'è però un 3-4 % rosichiabile ad AN, a quello punta, c'è un buon 60% degli elettori dell'UDC che si sentono dentro fino al collo alla casa della libertà e lontani da tabacci e anche da casini, ecco, anche questi sono buoni...c'è il leghista che per definizione è un berlusconiano più di quanto sia bossiano e il passaggio ad un latra forza è comunque imminente (magari ci vorranno altri 10 anni, ma non di più)..ecco che il 40% non è un miraggio.
con una legge elettorale a doppio turno e proporzionale con premio di maggioranza ecco che berlusconi sta sognando un governo praticamente monocolore.

nel PD le cose stanno molto diverdamente per tantissimi motivi, comunque è un punto d'arrivo , questo anche per veltroni e compagnia...


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 28 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 6 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010