Il Forum a cura di NonSoloBoxe

Per discutere di Boxe e non solo...
Oggi è lunedì 22 luglio 2019, 20:37

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 78 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sabato 2 settembre 2006, 18:43 
Non connesso
Peso Gallo
Avatar utente

Iscritto il: sabato 4 febbraio 2006, 16:06
Messaggi: 420
Immagine

Non dare spago ai TROLLS.




--------------------
Sei solo chiacchiere e distintivo, chiacchiere e distintivo!
(Robert De Niro in "Gli intoccabili")

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sabato 2 settembre 2006, 18:46 
Ma infatti io sono d'accordo in una certa misura con quelle affermazioni, s'impone un certo adeguamento al di là di criteri puramente formali, io non sono nemmeno convinto di poter ottenere facilmente qualunque promozione, nemmeno per la patente me la dovessero ritirare, salvo una: la perizia psichiatrica.

Quella te non la passi di sicuro. Garantito.


Top
  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sabato 2 settembre 2006, 19:01 
Non connesso
Peso Gallo
Avatar utente

Iscritto il: sabato 4 febbraio 2006, 16:06
Messaggi: 420
Ritornando "a bbomba in TOPIC", che non è il Libano ma la missione
al seguito di USA/GB in Iraq...

Segnalo come la Russia in un paio di anni, senza colpo ferire,
sia stata capace di diventare il primo produttore ed esportatore
mondiale di petrolio.

Ha appena superato l'Arabia Saudita, le cui riserve stanno calando.

In Europa, a breve, se ne sentiranno le conseguenze.

Forse anche la Juventus avrà il nuovo magnate che il suo
popolo aspetta in trepida attesa.

Putin, accerchiato da Paesi messigli alle costole dagli USA,
ha stretto accordi con Algeria, Venezuela, repubbliche ex-sovietiche dell'Asia centrale, e Iran.

Una mossa paragonata da qualcuno a quella del cavallo nel
gioco degli scacchi.

Accordi così saldi da far parlare di un Anti-OPEC.

Grande commissionaria: la CINA.

E gli scambi si fanno in EURO.
Quei petro-euro del topic sull'Iran. Quello chiuso.

Tra le europee, Germania e Norvegia non sono state a guardare.
Qualcosa ha fatto anche la Francia.

(Guarda caso, quelle che non sono state troppo filo-americane)

A noi non resta che sperare che Putin ricordi le pacche sulle spalle
e le amichette della figlia.

Conosco qualche russo, però.
Non è tutto come quel che ti vorrebbero far credere.
Certe pagliacciate sull'Intrepid potrebbero aver dato fastidio
a qualcuno.

I sassolini tolti dalle scarpe cominciano ad esser tanti.
Mi aspetto anche qualche rivelazione sui retroscena della
corsa alla luna.


-------------------------------------
-------------------------------------
A proposito di psichiatria...
la tessera del MENSA fa curriculum?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: domenica 3 settembre 2006, 11:05 
Non connesso
Peso Gallo
Avatar utente

Iscritto il: sabato 4 febbraio 2006, 16:06
Messaggi: 420
Putin, grazie alle guerre di Bush, ha estinto in questi giorni
tutti i debiti contratti con le banche europee da Eltsin.

Avrebbe dovuto terminare nel 2015 ma all'epoca il barile di petrolio
costava 13 $, oggi 73$.

«Ripagare il debito rafforzerà l'autorità internazionale della Russia come Stato»

22 miliardi di dollari sborsati sull'unghia.
I creditori internazionali non potranno più impicciarsi
dei fatti suoi.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: domenica 3 settembre 2006, 11:28 
Non connesso
Peso Minimosca

Iscritto il: giovedì 2 marzo 2006, 10:16
Messaggi: 139
Zdenek ha scritto:
Ritornando "a bbomba in TOPIC", che non è il Libano ma la missione
al seguito di USA/GB in Iraq


davvero?

allora possa continuare a correggere le affermazioni sbagliate che vengono riportate in questo topic :D


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: domenica 3 settembre 2006, 11:30 
Non connesso
Peso Gallo
Avatar utente

Iscritto il: sabato 4 febbraio 2006, 16:06
Messaggi: 420
lukas ha scritto:
Zdenek ha scritto:
Ritornando "a bbomba in TOPIC", che non è il Libano ma la missione
al seguito di USA/GB in Iraq


davvero?

allora possa continuare a correggere le affermazioni sbagliate che vengono riportate in questo topic :D


Se ci riesci come hai fatto finora... fai pure.
Ognuno può scrivere le proprie storie.
Qui non lo impedisce nessuno.

Ricomincia dal veto non dato dalla Francia...
Mi hai incuriosito.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: domenica 3 settembre 2006, 15:44 
Non connesso
Peso Minimosca

Iscritto il: giovedì 2 marzo 2006, 10:16
Messaggi: 139
Zdenek ha scritto:
Ricomincia dal veto non dato dalla Francia...
Mi hai incuriosito


Quella era solo una considerazione sul tipo di politica dei Francesi
lukas ha scritto:
Zdenek ha scritto:
L'ONU non ha mai autorizzato l'invasione dell'Iraq.
(La Francia, infatti, ha il potere di veto).


Non usato.
Anzi il presidente Chirach ha gentilmente concesso il sorvolo dello spazio aereo Francese per gli attacchi in Iraq dicendo «ovviamente la Francia non può negare all'alleato USA questo diritto».


Credo che la Francia abbia minacciato il veto, ma non abbia l'abbia effetivamente usato dato che la risoluzione è stata ritirata.
Credo che l'ultima volta che la Francia abbia posto il veto contro gli USA sia stato nel 1976.

Comunque ho già scritto che considero il secondo intervento armato in Iraq un errore.
Un errore che ha portato ad una crisi di cui al momento non si vede fine ne soluzione.

Sorvolo per l'ennesima volta sul tono sprezzante dei tuoi post.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: domenica 3 settembre 2006, 16:49 
Non connesso
Peso Gallo
Avatar utente

Iscritto il: sabato 4 febbraio 2006, 16:06
Messaggi: 420
Credo che le Guerre siano una cosa seria.
Credo che i morti afgani ed iracheni abbiano stessa dignità
di tutti gli altri morti.

Credo che la Politica mondiale fondi le proprie radici nelle
Politiche locali.

Credo che la Politica sia una cosa seria.

Credo che liquidare degli argomenti come "roba da M. Moore"
sia degno di considerazioni serie.

Credo che la serietà di certi argomenti debba condurre le persone
a contare fino a 100 prima di intervenire, come detto, "random".

Credo che le storie anche ad Hollywood negli ultimi anni
abbiano incontrato scrittori dalle idee non omogenee.

Il dollaro vale meno dell'EURO, credo.

Amen


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: domenica 3 settembre 2006, 17:05 
Non connesso
Peso Gallo
Avatar utente

Iscritto il: sabato 4 febbraio 2006, 16:06
Messaggi: 420
Oliver Stone, shockato dall'11 settembre, ha deciso - per una volta - di raccontare storie di eroismo e coraggio individuale
in cui i buoni sono gli americani e i cattivi sono i terroristi islamici, storie come quella dell'ex marine che tira fuori dalle macerie
i due protagonisti del film e qualche tempo dopo parte per l'Iraq per sparare ai terroristi (storia vera).
Fischi da parte dei critici, anche «di pessimo gusto, perché giunti quando
sui titoli di coda scorrono le cifre delle vittime dei caduti delle Torri».

Applausi lunghi ed a scena aperta, invece, per il nuovo film-documentario di
Spike Lee: quattro ore di accuse a George W. Bush per i danni provocati dall'uragano Katrina.

Sono curioso di vedere, ora, come verranno accolte al botteghino queste Storie.

***
Osama bin Laden, aveva detto il regista di JFK, non sarà mai catturato perché protetto dalle potenze del petrolio.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: domenica 3 settembre 2006, 17:10 
Non connesso
Peso Minimosca

Iscritto il: giovedì 2 marzo 2006, 10:16
Messaggi: 139
Zdenek ha scritto:
Credo che la serietà di certi argomenti debba condurre le persone
a contare fino a 100 prima di intervenire, come detto, "random".


Io non intervengo random.
Espongo le mie ragioni, cerco di confutare argomentando gli argomento che ritengo sbagliati, e mi astengo dal giudicare il "modo" di argomentare degli altri.

Un topic è già stato chiuso per questo tuo modo di attaccare gli altri utenti e i moderatori ahimè sempre per le stesse ragioni tengono in considerazione di chiudere il forum di Prima Pagina.

La frase "Bin Laden era socio di affari di Bush" (usata da Moore e quindi a lui ricollegabile per fama) è stata già confutata da molti prima di me a prescindere dal regista in questione.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: domenica 3 settembre 2006, 17:23 
Non connesso
Peso Gallo
Avatar utente

Iscritto il: sabato 4 febbraio 2006, 16:06
Messaggi: 420
Saudi Binladin Group
(Sito Web)

Cita:
Inutile digitare su Internet http://www.saudi-binladin-group.com, per consultare il sito Internet ufficiale del Saudi Binladin Group, il gruppo industriale della famiglia bin Laden. Le attività economiche non sono più consultabili on line. Tra i maggiori gruppi industriali sauditi, il Saudi Binladin Group nel tempo ha diversificato il suo business dalle costruzioni all'elettricità, dall'energia alle telecomunicazioni. E vanta partnership economiche con le principali multinazionali occidentali, da Motorola a Nortel, da Unilever a Citigroup. Tra le imprese finanziarie della famiglia del terrorista saudita figura anche la partecipazione al progetto Iridium, un sistema di comunicazione mobile globale, capace di coprire tutta la rete terrestre, pensato per fornire servizi digitali mediante terminali di tipo portatile, indipendentemente dalla posizione dell'utilizzatore nel mondo e dalla disponibilità di reti di telecomunicazione tradizionali. Dell'Iridium Llc, società fallita e poi rinata come Iridium Satellite Llc, si è tornato a parlare a proposito di un inquietante episodio riferito dalla France presse.


Cita:
L'Iridium finisce nel mirino dell'amministrazione Clinton perché accusata di aver lanciato tecnologia statunitense di altissimo livello (e potenzialmente utile a sviluppare nuove armi ) su dei razzi vettori del tipo "Lunga marcia" cinesi. Ne parla, tra gli altri, un articolo del "Daily News" nell'agosto del 1998: "Il fratello del sospettato di terrorismo Osama bin Laden amministra un gigante di telecomunicazioni i cui lanci di satelliti, messi in orbita da razzi vettori cinesi, sono sotto inchiesta". "Mentre Osama è additato da Clinton come il ricercato terrorista numero uno - osserva il quotidiano - il resto della famiglia fa milioni di dollari di affari con gli Stati Uniti". Gli autori dell'articolo ironizzano anche sul fatto che la compagnia di costruzioni della famiglia bin Laden costruisca una nuova base Usa dopo il mortale attacco del 1996 alla base dell'aeronautica militare americana di Khobar (periferia di Darhan, uno dei gangli dell'industria petrolifera saudita). Un'azione di cui era stato incolpato Osama bin Laden. Hasan bin Laden, spiega il "Daily News", è il direttore della filiale Iridium Middle east Corp. Subsidiary e il Saudi bin Laden Group ha investito soldi nella compagnia.

L' Iridium Italia tiene a precisare che ''il gruppo Saudi Bin Ladin e i suoi affiliati, che partecipano al consorzio Iridium, non hanno rapporti finanziari né professionali di nessun tipo con Osama Bin Laden, né con alcun gruppo legato alla sua organizzazione''.

Fonte: http://www.nydailynews.com

Ma già avevo scritto dei 200 miliardi di $...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: domenica 3 settembre 2006, 17:45 
Zdenek ha scritto:
Oliver Stone, shockato dall'11 settembre, ha deciso - per una volta - di raccontare storie di eroismo e coraggio individuale
in cui i buoni sono gli americani e i cattivi sono i terroristi islamici, storie come quella dell'ex marine che tira fuori dalle macerie
i due protagonisti del film e qualche tempo dopo parte per l'Iraq per sparare ai terroristi (storia vera).
Fischi da parte dei critici, anche «di pessimo gusto, perché giunti quando
sui titoli di coda scorrono le cifre delle vittime dei caduti delle Torri».

Applausi lunghi ed a scena aperta, invece, per il nuovo film-documentario di
Spike Lee: quattro ore di accuse a George W. Bush per i danni provocati dall'uragano Katrina.

Sono curioso di vedere, ora, come verranno accolte al botteghino queste Storie.

***
Osama bin Laden, aveva detto il regista di JFK, non sarà mai catturato perché protetto dalle potenze del petrolio.


Secondo me Oliver Stone gridava al complotto già all'asilo, quando gli rubavano il sacchetto delle patatine.
E invece proprio sull'11/9 guarda che film ti va a fare.
Genere catastrofico.
Sarebbe potuto essere un terremoto, un maremoto, lo scioglimento dei poli, la rivolta delle orche assassine. Uguale. Gente sotto le macerie.
Cristo che appare con la bottiglietta d'acqua c'era già in Fantozzi (il primo o il secondo, non ricordo, ma forse era S. Pietro).

Però Spike prende magistralmente il suo posto, certi temi non restano mai orfani.


Top
  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: domenica 3 settembre 2006, 17:48 
Non connesso
Peso Gallo
Avatar utente

Iscritto il: sabato 4 febbraio 2006, 16:06
Messaggi: 420
Ancora sui Talebani, questi sconosciuti...

Dal porto di Karachi, destinazione Africa ed Europa, sui camion
con capi di abbigliamento e strumenti chirurgici viaggiano anche armi e pasta d'oppio.
La polizia pakistana ferma molti camion per controlli, ma non arresta nessuno.
Ufficialmente non è mai stato trovato niente.

Nel 1997
gli USA forniscono all'Afghanistan 45,6 milioni di dollari di aiuti,
come cooperazione allo sviluppo, interventi post-conflitto (aiuti alimentari, assistenza ai rifugiati ecc.)
e 275 mila dollari di "security assistance", che comprende sostegno economico a paesi strategici,
programmi antidroga, antiterrorismo e antiproliferazione nucleare.
Nel caso dell'Afghanistan i 275 mila dollari facevano parte di programmi contro il narcotraffico.

La prima denuncia fu fatta dalle suore di San Paolo che operano in Pakistan,
dall'organizzazione non governativa pakistana Geophile e da TransFair,
l'organizzazione del commercio equo impegnata nella lotta al lavoro minorile nel Punjab.

La seconda denuncia è opera del Council for a Livable World Education Fund,
organizzazione no profit USA.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: domenica 3 settembre 2006, 18:07 
Non connesso
Peso Gallo
Avatar utente

Iscritto il: sabato 4 febbraio 2006, 16:06
Messaggi: 420
Dal post in prima pagina:

Cita:
«Le reazioni di giubilo iracheno confermano la correttezza delle posizioni del Governo mentre Francia e Germania sono con le pive nel sacco», confermava Roberto Calderoli

Cita:
«Berlusconi, senza entrare in guerra, l’ha vinta», sintetizzava Gianfranco Rotondi.


Vorrei sapere cosa ne pensano ora.
Andrebbero bene anche pettegolezzi da bar.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: domenica 3 settembre 2006, 18:58 
Non connesso
Peso Gallo
Avatar utente

Iscritto il: sabato 4 febbraio 2006, 16:06
Messaggi: 420
Immagine
Henry (Heinz) Alfred Kissinger (Fürth, 27 maggio 1923 - )

Premio Nobel per la Pace nel '73, è uno di quelli che sa tutto sull'utilizzo
fatto dagli USA dei Talebani.

Di lui si ricordan ancora bene a Timor Est.


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 78 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010