Il Forum a cura di NonSoloBoxe
http://forum.boxeringweb.net/

Roland Garros 2015
http://forum.boxeringweb.net/viewtopic.php?f=10&t=4394
Pagina 3 di 3

Autore:  Marco85 [ lunedì 8 giugno 2015, 10:46 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Roland Garros 2015

Nole avrá altre chance di vincere parigi, ma non credo altre chance di fare il grande slam... Svizzero bravo, ma Djoko l'ha aiutato un bel po'. Non da lui una simile conduzione di gara.

A me Wawrinka sta antipatico, e ad ogni vittoria conseguita mi sta ancora piú antipatico :P
Ma comunque, a prescindere da ció, non ho capito il tifo dei commentatori eurosport, che mi é parso quanto meno fuoriluogo :?

Autore:  atomino [ lunedì 8 giugno 2015, 12:44 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Roland Garros 2015

Tutti a lodare il Waw ma sono stati in pochi a sottolineare la fragilità o timore reverenziale di Djokovic nei confronti del torneo parigino...il primo set è andato al serbo nonostante il Waw avesse riaperto la questione nel 10 game. Solo un errore arbitrale ha consegnato il set in mani serbe. Nel resto della partita Djokovic mi è sembrato inquieto, agitato, innervosito, a tratti impacciato con le improvvise discese a rete senza senso,...mi ha ricordato la finale del 2014....andiamoci a rivedere quelle papere commesse dal serbo lo scorso anno......

sulle nuove amicizie, rimpiango i tempi dove la Seles e la Graf o Lendl e McEnroe si odiavano oppure si ignoravano completamente. Ora persino la Sharapova deve fare finta di essere amica di Serena. L'esposizione mediatica via Social è esponenziale e quindi è normale avere amicizie o dichiararsi amici "per finta"


infine, quel rovescio al di qua del paletto mi ha ricordato il dritto a rientrare di Nadal :shock:

Autore:  El Gato [ mercoledì 10 giugno 2015, 15:07 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Roland Garros 2015

Io Wawrinka non lo sopporto proprio, e quello di domenica è stato un pugno nello stomaco... per carità, rispetto ai primi anni lo svizzero è migliorato sia nel gioco che come atteggiamento generale; ma per quanto non si faccia che lodare la sua forza mentale per aver espresso un gioco simile quando contava e contro avversari incredibili (due slam vinti battendo Djokovic, Nadal, Federer, ecc.), io non riesco a non vedere una sorta di casualità nel tirare sassate per tre ore e affidarsi solo ed esclusivamente alla propria capacità di mettere i siluri dentro le righe. Mi sembra quasi una scorciatoia, soprattutto vedendo Nole che si è costruito anno dopo anno il gioco giusto per vincere Parigi, affinando le proprie armi e limando le debolezze. E invece basta una giornata di sole, un campo un po' più veloce e uno sparapalle folle che, giocando la stessa identica partita, poteva anche perdere 3 set a zero.

Lo so, a pensarci bene sono discorsi da tifoso (o meglio, tifoso-contro) amareggiato. Mi si può dire che anche il mio amato Soderling abbia vinto così contro Nadal, eppure non riesco a togliermi dalla testa che il gioco di Soderling si era dovuto evolvere, negli anni, prima di poter anche solo sperare in un'impresa simile. Aveva imparato a muoversi, a costruire con il rovescio, e persino a "controllare" con il dritto, all'occorrenza, invece di sparare sempre alla massima potenza come faceva i primi anni.

Wawrinka invece mi dà l'impressione di giocare sempre il solito tennis (per me brutto, legnoso, pesante), che abbia semplicemente preso un po' meglio le misure del campo e cominciato a credere più in se stesso. Anche questi sono meriti, comunque, e non si può dire che abbia vinto i suoi slam senza prima sconfiggere i più forti del mondo, quindi onore a lui. Imparerò anch'io a sopportarlo e capirlo.

Per quanto riguarda i miei, sono contento per il bel torneo di Tsonga. In semi non ha avuto chances, soprattutto dopo essersi complicato la vita contro Nishikori e aver speso più energie del dovuto... comunque battere sia il giapponese che Berdych sono state imprese non da poco, e alla fine ha perso col vincitore del torneo. Bravo, e sempre una garanzia di spettacolo e impegno, se non sempre di risultati, qui a Parigi.

-----

Felicissimo per il torneo di Safarova, che amo da sempre e che ha ampiamente meritato questo successo. Quant'è cresciuta mentalmente, questa ragazza! Tie break vinti, partite lottate vinte sul filo di lana, un tennis sempre più intelligente e costruttivo, lontano dal gioco scriteriato dei primi anni. Contro Serena ce l'ha messa tutta quando ha avuto una chance, la Williams ha avuto un passaggio a vuoto di una mezz'ora e tanto è bastato a Lucie per portare la partita al terzo, ma poi non c'è stata più storia. Meno male che ha portato almeno a casa il trofeo in doppio, lasciando ancora aperto il discorso Grande Slam, almeno per qualcuno :P

Mi scuso per la latitanza, ma questo torneo è stato uno dei meno (e peggio) seguiti per me da tanto tempo a questa parte. Troppo da fare in questo periodo, ed è difficile commentare quando non si riescono a vedere le partite :roll: fortunatamente nella seconda settimana sono riuscito a buttare un occhio sul torneo...

Autore:  Marco85 [ sabato 13 giugno 2015, 18:10 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Roland Garros 2015

El Gato ha scritto:
il solito tennis (per me brutto, legnoso, pesante)

Tale tennista, tale tennis! :mrgreen: :mrgreen:

Pagina 3 di 3 Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
https://www.phpbb.com/