Il Forum a cura di NonSoloBoxe
http://forum.boxeringweb.net/

ATP Montreal - WTA Toronto
http://forum.boxeringweb.net/viewtopic.php?f=10&t=4414
Pagina 1 di 1

Autore:  Marco85 [ domenica 9 agosto 2015, 9:04 ]
Oggetto del messaggio:  ATP Montreal - WTA Toronto

Con la settimana canadese si apre la stagione sul cemento che conta.
Questi i sorteggi:

http://www.atpworldtour.com/posting/2015/421/mds.pdf

http://www.wtatennis.com/SEWTATour-Archive/posting/2015/806/MDS.pdf

Tra le donne (dove manca solo Sharapova) mi aspetto molto da Azarenka in questa fase, anche se qui non ha avuto un sorteggio semplice (Kvitova al secondo turno); tra gli uomini, orfani di Federer, curioso di vedere se Nadal riuscirà a dare continuità alla propria fiducia, dopo l'ultimo torneo vinto.
Tabelloni che si presentano molto interessanti e competitivi, in teoria :roll:

Autore:  emily [ martedì 11 agosto 2015, 12:35 ]
Oggetto del messaggio:  Re: ATP Montreal - WTA Toronto

E va beh, per dar modo ai parenti della canadese numero 220 al mondo di registrare la sua apparizione sul centrale di Toronto (nonostante le sue inguardabili volleys) si mandano Carla e la cornet sull'altro campo.
Pioggia....

Autore:  emily [ giovedì 13 agosto 2015, 9:26 ]
Oggetto del messaggio:  Re: ATP Montreal - WTA Toronto

Il motivo per cui ieri sera abbiano messo Simon e Youzhny sul grand stand (relegando Cilic-Tomic nel campo 9, che sulla carta era più intrigante, e il croato è una testa di serie più alta di Simon) credo sia il fatto che Montreal sia francofona: ciò comunque ci ha permesso di constatare che fino a quando si ritirerà, credo alla fine dell'anno, Misha farà paura ai francesi. Finalmente un terzo turno per lui che non ci arrivava da gennaio. La notte si è portata via Wawrinka (mal di schiena...attento Stan con le ragazzine :P ) e Berdych. Nadal così e così, forse un leggero miglioramento con il servizio, ma ha sbagliato dritti non da lui ed era meno reattivo nella corsa in avanti.

Vi passo un interrogativo che mi è sorto pur sostenendo ieri Daria Gavrilova contro la Safarova_ ma questi bihliettini che legge nel cambio di campo non possono essere considerati coaching? soprattutto se la Pratt, nei momenti in cui può assisterla, gliene passasse dei nuovi.

Autore:  Marco85 [ giovedì 13 agosto 2015, 11:36 ]
Oggetto del messaggio:  Re: ATP Montreal - WTA Toronto

Ricordo che anche le Williams se non sbaglio, ad inizio carriera, leggevano dei bigliettini o dei quadernini durante il cambio campo. Non credo sia considerato coaching, giacché non è un aiuto che ti viene fornito durante il match, ma certo, se la Pratt gliene passasse di nuovi allora la cosa cambierebbe del tutto. Fermo restando nel parere che i coaching (siano essi legittimati dalla Wta o "clandestini") io li abolirei e punirei una volta per tutte.

Sto seguendo anch'io con simpatia la Gavrilova da quando si fece vedere agli occhi del mondo qualche mese fa. Sono contento che per ora stia rispondendo bene!
Azarenka come sospettavo, sta facendo bene sul cemento americano, ha battuto la Kvitova che va beh, fuori da Wimbledon (e a volte anche lì) è una sorta di roulette, ma comunque è pur sempre la 4 al mondo.
Un'altra giovane, la Bencic, dopo una bellissima stagione sull'erba, pare si stia confermando, almeno a giudicare da questa vittoria sulla Wozniacki che davo francamente favorita.

Tra i maschi (maledetto maltempo, non mi sta facendo vedere quasi nulla!!), sempre più deluso da Dimitrov :? non capisco dove stia andando a parare.
Contento (emily ora mi odierà :P ) per Kyrgios e la sua cresta! Ora c'è Isner. A proposito Daniela, spiegami questa tua allusione maliziosa alle ragazzine di Stan... :mrgreen:
Goffin-Nishikori credo sarà un altro motivo di scontro tra noi due :oops:

Autore:  Marco85 [ giovedì 13 agosto 2015, 13:13 ]
Oggetto del messaggio:  Re: ATP Montreal - WTA Toronto

Mi correggo. Grazie a questo splendido articolo della Gazzetta http://www.gazzetta.it/Tennis/13-08-2015/montreal-murray-ok-pazzesco-karlovic-oltre-10mila-ace-120926247596.shtml ho capito tutto! :lol: :lol: :lol:
E comunque Kyrgios è proprio idiota :roll:

Autore:  El Gato [ domenica 16 agosto 2015, 21:43 ]
Oggetto del messaggio:  Re: ATP Montreal - WTA Toronto

Ciao a tutti! Sono stato senza internet a lavoro per tipo due settimane e la sera dopo cena e cyclette sono sempre troppo devastato per scrivere... però riporto alcune curiosità mentre la mia adorata Belinda si sta complicando la vita a Toronto :?

- Kyrgios mi piace un sacco: ha un tennis davvero gradevole, non ha peli sulla lingua e con gli altri "bad boys" australiani c'è un bell'affiatamento. Però negli ultimi tempi ha superato il limite: il game non giocato contro Gasquet e questi ultimi commenti su Wawrinka sono inaccettabili. Wawrinka non è certo stato un partner ineccepibile: prima lascia moglie e figlia piccola dicendo di volersi concentrare sul tennis; poi torna sui suoi passi per un periodo, salvo lasciarle nuovamente per - si dice - Donna Vekic, sua collega appena diciannovenne, con la quale condivide la società di gestione dell'immagine.
Però insomma, non sono affari di Kyrgios, e in generale certe cose dovrebbero rimanere nello spogliatoio. I due sono anche venuti alle mani non appena Wawrinka ha saputo, e adesso si vocifera che per Kyrgios i problemi siano solo cominciati... anche se ho i miei dubbi sulla capacità dell'ATP di prendere posizioni :roll:

- Nelle qualificazioni di Cincinnati, ieri, Kokkinakis e Harrison hanno battibeccato per tutto il match (a onor del vero è stato Harrison a provocare), e sono dovuti intervenire da fuori per farli smettere. Non c'entra niente, ma per finire l'en plein menziono anche l'arresto di Tomic quest'estate in Florida per aver fatto festa tutta la notte con volume altissimo e, pare, droghe varie. In tutto questo ha confermato il titolo dell'anno scorso a Bogota, le sue uniche due vittorie ATP :mrgreen:

- Capitolo Gavrilova: non credo che leggere dei bigliettini sia da considerarsi coaching. Non è che le strategie di gioco, nel tennis, siano poi così sofisticate da aver bisogno di scriversi appunti, è più che altro un modo per tenersi concentrati durante i cambi campo. Tempo fa qualcuno trovò un foglio che Murray dimenticò sul campo di allenamento e lo postò su twitter (Andy non la prese affatto bene), non è che ci fosse chissà quale tattica complicata. Gira e rigira, il tennis è uno sport più che altro 'istinto.

- Ho seguito Youzhny appassionatamente in questi giorni. La sua caduta nel baratro mi stava un po' intristendo, e sono davvero felicissimo che abbia vinto qualche partita questa settimana, giocando anche bene. Le mie fonti da Montreal mi dicono di un Misha motivato, e sempre positivo sul campo. Vederlo con Nadal mi ha ricordato quel magico US Open in cui ha raggiunto la semifinale :love10:

- Ultima nota su Belinda: nell'ultimo anno l'ho seguita molto, è una delle mie giovani preferite e sono già suo tifoso :oops: questa settimana è stata magica: tutte le giocatrici affrontate e battute sono ex numero 1 o ex finaliste slam o entrambe :shock: il capolavoro è stato ieri contro Serena. La Williams non era certo al meglio, ha sbagliato tanto e servito male, però chiudere secondo e terzo set è stato faticoso... e quante volte abbiamo visto Serena giocare male ma vincere comunque? Invece Belinda ha continuato a giocare il suo tennis aggressivo, intelligente, vario. La sua energia è contagiosa, e non vedo l'ora di ritrovarla a New York (dove ha fatto il boom l'anno scorso). Ha ancora solo 18 anni!

-----

Simona si è ritirata, oggi ha lottato ma era in pessime condizioni. Non bello vincere così, ma resta una settimana magica e indimenticabile.

EDIT: ieri sera mi ero dimenticato di una cosa: Petra Kvitova ha rivelato che le è stata diagnosticata la mononucleosi! Ha l'ok dei medici per giocare, ma senza dubbio non è al meglio. E' tutto l'anno che si sente debole, e dopo l'Australian Open si era presa una pausa per recuperare le energie. Speriamo si rimetta presto!

Autore:  emily [ lunedì 17 agosto 2015, 18:30 ]
Oggetto del messaggio:  Re: ATP Montreal - WTA Toronto

Marco85 ha scritto:

Tra i maschi (maledetto maltempo, non mi sta facendo vedere quasi nulla!!), sempre più deluso da Dimitrov :? non capisco dove stia andando a parare.
Contento (emily ora mi odierà :P ) per Kyrgios e la sua cresta! Ora c'è Isner. A proposito Daniela, spiegami questa tua allusione maliziosa alle ragazzine di Stan... :mrgreen:
Goffin-Nishikori credo sarà un altro motivo di scontro tra noi due :oops:


Chiamami solo emily, qui, per piacere, perchè è un nome in cui mi ritrovo di più di quello natale.
Dimitrov, intanto dovrebbe aver lasciato rasheed e questa è una cosa buona e giusta. Forse un bravo allenatore (ce l'aveva, Norman, l'ha lasciato, peggio per lui)lo potrà ricostruire come gioco e come motivazioni, e forse un giorno, quando sponsor e media non lo designeranno più come erede di federer potrà farci vedere qualcosa.
Kyrgios...vorrei proporne una lettura diversa dal solito, quella di Bisti su tennisbest
http://tennisbest.com/news-homepage/122 ... so-kyrgios
Premesso che non avrebbe dovuto tirare in campo altre due persone, anch'io non amo questo grande fratello, microfoni e telecamere ovunque, a specchio di quello che sta accadendo nelle nostre città.L'allusione che mi chiedevi alle ragazzine, era una battuta sulle eventuali performance fuori campo con la Vekic, marco. A me la moglie di Wawrinka non è mai piaciuta, mi sapeva proprio di una donna dura, e che lo abbia incastrato con la gravidanza.Questo suo ritorno dopo l'Australian open, poi...mah...un po' sospetto dal punto di vista economico. Ma ha parlato la bad emily :oops:

nadal...male, l'ombra di sè, come servizio, reattività, profondità dei colpi, messo a nudo impietosamente dall'anticipo di Nishikori. Si era rivisto il vecchio Nadal, d'orgoglio, solo sull'1-4 del secondo set, quando aveva brekkato andando a rete. Non so se sia solo questione di fiducia, e per lui attendo solo il 2016.

E adesso una nota personale su un giocatore che non amo, ma su cui ho qualche preoccupazione. Raonic..Quando ho sentito che si operava ad un piede e l'ho visto in difficoltà, mi sono chiesta se per caso non fosse stato operato del neuroma di Morton, problema che ho anch'io, per cui ho patito in quasi tutto il 2002 e visitato specialisti in Italia e a Lione, prima che un fisiatra a pochi chilometri da casa mia mi risolvesse la situazione con un'infiltrazione.
Ma veniamo a Raonic: avendo il neuroma di Morton avrà sentito un male forte a camminare e immagino a correre con conseguente gonfiore fra il secondo e il terzo dito del piede e necessità di applicare il ghiaccio frequentemente. E' la cosiddetta malattia dei marciatori, e non si capisce come me la sia presa ia che sono una sportiva da poltrona... :P . Una cosa che avevo appreso all'ospedale specializzato di Lione è che nel 98 per cento dei casi il Morton non si opera,("nonostante quello che vi raccontano gli ortopedici italiani" mi precisò il professore) ma si tiene sotto controllo con infiltrazioni non di cortisone, ma di iacido ialuronico, e così fa il mio fisiatra, che si era specializzato a Lione. L'operazione che ha fatto Raonic, e che mi avevano prospettato sia a Milano sia al Rizzoli di Bologna non dà nessuna sicurezza di risoluzione del problema, e comunque comporta una perdita di sensibilità al piede per circa 5 mesi. Può darsi che dopo più un decennio si sia perfezionata la tecnica chirurgica del Morton, glielo auguro; mi ha stupita che Raonic si sia fatto operare proprio in Francia: rientra in quel 2 per cento operabile? mah

Autore:  El Gato [ martedì 18 agosto 2015, 1:35 ]
Oggetto del messaggio:  Re: ATP Montreal - WTA Toronto

Non sapevo della malattia di Raonic, comunque ho visto tante volte sportivi professionisti ricorrere a procedure non proprio standard per accelerare i tempi di recupero o quanto meno per metterci "una pezza", a volte un po' irresponsabilmente, e magari vedersela con i problemi di salute dopo il ritiro. Quindi ecco, pur non conoscendo il caso specifico di Raonic, non mi sorprenderebbe se avesse scelto una soluzione che non viene solitamente consigliata, ma che magari ha ritenuto più adatta per la sua carriera.

Per quanto riguarda Kyrgios, sono d'accordo con Bisti sul fatto che questioni ben più importante non ricevano lo stesso peso di questi episodi di "colore" (ma questo accade un po' ovunque, sia in altri sport che in ambiti che con lo sport non hanno nulla a che vedere). Ed è vero anche che questi microfoni sono assai invadenti. Però...

...però sono abbastanza convinto che Kyrgios abbia calcolato bene le sue parole e che volesse farsi sentire. Forse non rendendosi bene conto delle conseguenze e del disagio emotivo che ha finito per causare a colleghi e amico, ma tant'è. Non è che Nick si riferisca a Kokkinakis chiamandolo per cognome, nella vita di tutti i giorni, e se avesse semplicemente borbottato fra sé e sé avrebbe detto Thanasi o un soprannome.
Non vedo una cattiveria di fondo in Nick, mi dà l'impressione che le sue bravate vengano da un suo lato oscuro e sofferente e forse un po' incompreso, e sul campo da tennis questo lato di lui trova (troppo) spesso sfogo. Insomma, tutto questo per dire che un po' lo capisco, ma resta un comportamento riprovevole e gratuito, a prescindere dal fatto che Wawrinka lo detesto :P

Comunque anche Hewitt, come ricorda Riccardo nell'articolo, ha avuto i suoi momenti, soprattutto da giovane. Lui è riuscito in parte a ricostruirsi l'immagine e a farsi ben volere da molti suoi colleghi e appassionati di tennis. Credo e spero che anche Kyrgios possa vivere un'evoluzione simile.

Pagina 1 di 1 Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
https://www.phpbb.com/