Il Forum a cura di NonSoloBoxe

Per discutere di Boxe e non solo...
Oggi è martedì 23 luglio 2019, 9:07

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 77 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo

chi vincerà la coppa Davis 2006
Francia 33%  33%  [ 2 ]
USA 17%  17%  [ 1 ]
Argentina 17%  17%  [ 1 ]
Cile 0%  0%  [ 0 ]
Russia 33%  33%  [ 2 ]
Croazia 0%  0%  [ 0 ]
Voti totali : 6
Autore Messaggio
MessaggioInviato: mercoledì 1 febbraio 2006, 8:54 
Non connesso
Peso Cruiser

Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 9:47
Messaggi: 9080
Località: Napoli
Mancano ancora una decina di giorni all'inizio della coppa Davis, ma l'attesa (almeno da parte mia) è tanta.
E' da ieri sera si conoscono già tutti i convocati per gli incontri del primo turno.

Il primo turno poi è generalmente uno dei più belli, se non il più bello in assoluto con 8 match, anche se per me sarà un primo turno monco senza Marat e Coria.

Sicuramente l'incontro più equilibrato in assoluto e intrigante sarà quello di Halle, dove sul cemento indoor, si affronteranno Germania e Francia, con Kiefer e Haas che sfideranno Gasquet e Grosjean che visti i risultati di inizio 2005 partono leggermente sfavoriti.

I campioni in carica della Croazia dovranno vedersela con Ljubicic capitano/giocatore in Austria contro una squadra senza fenomeni ma con il grande Muster in panchina.

Senza Nadal (Ferrero e Moya) la Spagna, va a Minsk contro Mirnyi e il mio amico Voltchkov, con una squadra buona (Ferrer, Robredo, Lopez e Verdasco) ma senza la punta di diamante.

Altra sfida intrigante è Cile - Slovacchia, con Hrbaty che da solo dovrà cercare di battere Gonzalez e Massu e vincere anche il doppio.

Svizzera - Australia, senza nè Federer nè Hewitt è una sfida da serie B.

USA - Romania, americani favoriti quest'anno li vedo bene soprattutto in casa Roddick e Blake ed i gemelloni.

E veniamo alle mie squadre: senza Marat la Russia va in Olanda contro una squadra di una modestia assoluta e non ci dovrebbero essere problemi con Dayvdenko, Youzhny e Andreev.

L'Argentina ha in casa la Svezia, grande storica della Davis ma che oggi sulla terra vale poco e trova una squadra fortissima con Nalbandian e Gaudio che giocheranno i singolari.


Ultima modifica di facundo78 il mercoledì 1 febbraio 2006, 10:17, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mercoledì 1 febbraio 2006, 10:14 
Non connesso
Peso Cruiser

Iscritto il: giovedì 19 gennaio 2006, 23:08
Messaggi: 8704
Località: milano
Ringrazio facundo, che condivide con me la grande attesa di questi tre giorni, per aver aperto il topic, e ricordo il link che ci servirà anche per seguire i livescore, www.daviscup.com

Per chi riesce a prendere la televisione tedesca, in chiaro, e quella francese (france 2 in chiaro in qualche regione d'Italia, ma utile solo per il doppio) sarà possibile vedere la sfida più attesa e combattuta.

Guardando le formazioni partendo proprio da questo incontro, continua la mia indignazione per Forget che ancora una volta reputa di poter fare a meno di Santoro. Vi ricordo infatti che sono stati convocati Grosjean, Gasquet, Clement e Llodra.
Fabrice aveva capito che la davis fosse ormai un discorso chiuso per lui quando a Bercy lo scorso novembre Forget convocò una conferenza stampa per parlare della Davis proprio nella stessa ora di un match di Santoro, anche se questi, il giorno prima, aveva fatto capire che gli avrebbe fatto piacere ritornare in squadra. Il capitano punta su Clement, invece, che sembra proprio quello che non vuole il mago in squadra: in virtù di che cosa, mi chiedo, questa fedeltà a mr. spot lacoste Arnaud?
Di un prolungato senso di colpa per non averlo fatto scendere in campo (da uomo provato all'esperienza di tante battaglie) in quel maledetto ultimo incontro contro Youzhny nella finale persa in casa? perchè se guardiamo gli open d'Australia, i francesi che hanno dato miglior prova di sè sono stati, insieme a Santoro, Grosjean e Mathieu, e quest'ultimo ha sconfitto proprio Clement.
Solo il campo, poi, ci dirà se non sia un azzardo schierare Gasquet: sulla carta, per il talento e il gioco espresso l'anno scorso, Richard è l'uomo in più capace di tener testa da solo ad Haas e a Kiefer, ma visto che a causa dei noti problemi al gomito ha preso la racchetta in mano solo dal 15 dicembre scorso, avrà la preparazione atletica e nervosa per reggere in un clima caldo come sarà quello di Halle? personalmente, anche se con meno talento, ho l'impressione che da grande agonista qual è, Monfils dovrebbe essere più uomo davis, ma spero di sbagliare e quei 3 giorni saranno quindi interessantissimi per gli studiosi :) di Gasquet.
Si conferma dunque, dal sito della Davis, che Ljubicic sarà anche capitano giocatore della squadra...ma siamo pazzi? dico solo questo. Si vuole sovraccaricare di tensione il giocatore che ha portato la sua squadra alla finale in Slovacchia l'anno scorso, e per di più quest'anno se la devono giocare su una superficie logorante come la terra battuta?
Siamo poi tanto sicuri poi che sulla terra battuta rumena lo squadrone Usa porterà a casa i 3 punti? :shock:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mercoledì 1 febbraio 2006, 12:33 
Non connesso
Peso Superwelter
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 0:16
Messaggi: 1353
Località: Napoli,Italy
Quest'anno vedo molto molto bene Germania e Francia.Secondo me,la vincente uscira' da questa (bellissima) sfida.

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mercoledì 1 febbraio 2006, 12:34 
Non connesso
Peso Cruiser

Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 9:47
Messaggi: 9080
Località: Napoli
Emily, mi spiace correggerti, ma si giocherà in Calfornia tra USA e Romania.

al pvt rispondo più tardi, dove studiare. :P


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mercoledì 1 febbraio 2006, 14:50 
Non connesso
Peso Cruiser

Iscritto il: giovedì 19 gennaio 2006, 23:08
Messaggi: 8704
Località: milano
Ops :oops: ...avevo letto male, allora niente da fare per Pavel, se non andare sulle spiagge californiane a seguire le evoluzioni dei surfisti: so che da novembre a febbraio ci sono le onde più belle sul Pacifico.

Milhouse, parli di quella di Halle per designare chi si porterà via la coppa, ma sei così sicuro che Francia o Germania battano la Russia in un eventuale secondo turno? In Francia non so quale superficie sceglierebbero, mi sembra che abbiano un po' il complesso dei russi, e per aprile dovrebbe ben rientrare anche Safin. Se vincesse la Germania (che secondo me è il risultato più probabile, ma vorrei sbagliarmi) giocherebbero in trasferta a Mosca, e non è mai facile uscire vivi da lì, anche perchè a quel punto credo che se la giocherebbero sulla terra battuta e Kiefer non lo vedo molto bene.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mercoledì 1 febbraio 2006, 15:42 
Non connesso
Peso Superwelter
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 0:16
Messaggi: 1353
Località: Napoli,Italy
Mah non lo so,quanto convenga ai russi la terra.

Davydenko e' collaudato,ma e' un po' solo,nel senso che anche lo stesso Safin,su terra,non mi convince piu' tanto.

Kiefer invece,sulla terra credo possa progredire molto,l'ho visto solidissimo a Melbourne,secondo me puo' far bene anche sul rosso.

Io penso che i russi finirebbero col giocare indoor,o almeno io farei cosi'.Io sono sempre per la regola del giocare dove gioco meglio io,e non dove giocano peggio i miei avversari.

Meglio sempre poter contare su se stessi,che negli errori altrui.

Poi per carita',magari sceglieranno terra,e vinceranno,me lo auguro.

Cmq tornando alla sfida di Halle,beh,la trovo molto molto affascinante,molto equilibrata,e se Haas e Kiefer si confermeranno ai livelli di Melbourne,credo anche io che possa vincere la Germania.

Sara' una bella rivincita per Grosjean contro Kiefer,dopo i 5 set di Melbourne.Per i francesi invece,credo che il loro destino dipenda in gran parte da Gasquet,il vero punto debole della squadra (almeno al momento).

Addirittura,se e' ancora quello di Melbourne,arriverei a preferirgli Santoro in singolare,gia' m'immagino il psicodramma sul Centrale con Haas che corre dietro Fabrice con la racchetta in mano,per menarlo,dopo il 566436° errore non forzato :lol:

Cmq bella sfida,sicuramente la piu' affascinante.

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mercoledì 1 febbraio 2006, 16:20 
Non connesso
Peso Cruiser

Iscritto il: giovedì 19 gennaio 2006, 23:08
Messaggi: 8704
Località: milano
Santoro non è convocato, Milhouse, niente da fare, se la devono giocare il veterano Grosjean e il giovane Gasquet.
Spingendoci nel fantatennis nel turno successivo, sono invece dell'idea che bisogna giocare dove sia più debole il numero 2 avversario, e poi, nel caso non giocasse Safin, sia Davydenko, sia Andreev, sia Youzhny sono comunque più forti sulla terra.
La Slovacchia se l'è giocata sulla sua superficie preferita, ma sappiamo come sia finita: nessuno mi toglie dalla testa che Ancic sulla terra l'ultimo punto non l'avrebbe portato a casa e Ljubicic avrebbe avuto spuntato il suo servizio.

L'Austria potrebbe indicarci qualcosa...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 2 febbraio 2006, 13:43 
Non connesso
Peso Medio
Avatar utente

Iscritto il: sabato 21 gennaio 2006, 20:06
Messaggi: 1852
Località: Milano-Carpi andata e ritorno
Per quanto riguarda il sondaggio del topic, ho votato Russia ma senza molta convinzione. Mi sembra che il primo turno non possa perderlo e che poi contro i tedeschi (a mio avviso favoriti nella sfida fra 10 giorni) faranno valere il fattore campo.

Pero', ripeto, non ho troppa convinzione perché poi alla fine il fattore campo e la scelta della superficie condizioneranno molto il rendimento di alcune nazionali che oggi sulla crta valgono tot e domani, con un tabellone spianato, potrebbero rivelarsi nell'annata giusta.

Classico esempio da Davis: le squadre terraiole che se giocano in casa diventano durissimi scogli. Argentina OK al primo turno, ma poi al secondo dovrebbe giocare in Croazia (sempre che Ljubo non perda punti sulla terra austriaca) e allora sul ghiaccio di Zagabria la vedo soccombere piuttosto nettamente. Spagna probabilmente già fuori al primo turno. Cile ok al primo turno, ma al secondo dovrebbe incontrare gli USA fuori casa ed allora si farebbe dura: la garra dei sudamericani contro la maggiore attitudine dei bombardieri stelle e strisce.

Andiamo un po' più in là ed ipotizziamo una semi nella parte bassa fra Russia e USA: si giocherebbe in casa della Russia e la vedrei difficile per il bamboccio spuntarla, specie se Marat sarà nel frattempo uscito dal cantiere.

Ecco, per questo ho votato Russia nel sondaggio ma credo che ad oggi sia mooolto dura azzardare pronostici, e che l'incognita Federer (metti che la Svizzera passi il primo turno: andrà a guidare i suoi in un'eventuale trasferta bielorussa indoor immediatamente dopo i master series USA e prima del torneo di Montecarlo? ci credo quando lo vedo) nonché le condizioni fisiche di alcuni giocatori leader della propria squadra (e la Russia anche senza Safin puo' comunque schierare 3 giocatori di notevole livello sui 5 set), nonché il fattore-campo potrebbero ribaltare molti pronostici.

Per quanto riguarda il primo turno, Germania-Francia è sicuramente la sfida più affascinante ma a mio giudizio la Croazia rischia molto in Austria (dove Koubek è sempre una bestiaccia e Melzer nella giornata si puo' essere pericoloso assai) ed anche quella è una sfida da vedere (sulla tv austriaca in chiaro TW1 su ASTRA). Svizzera-Australia è modesta quanto incerta (la superficie lenta dovrebbe disinnescare Arthurs e esaltare Wawrinka ma solo sulla carta). Nettamente favoriti Argentina, Bielorussia, Russia, USA e Cile nelle altre sfide.

Ah, dimenticavo, c'è anche Lussemburgo-Portogallo per decidere l'avversario dei nostri in aprile. Gilles Muller e la banda dei carneadi: l'ideale per un romanzo d'avventura. Di serie B.

Bye, Chris

_________________
Come direbbe un mio amico romano, morTaçi sua! :D


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 3 febbraio 2006, 0:54 
Non connesso
Peso Cruiser

Iscritto il: giovedì 19 gennaio 2006, 23:08
Messaggi: 8704
Località: milano
...e l'avventura di serie b potrebbe essere ancora una sfida con una grande sfortunata a settembre, per noi: rischiamo infatti, dando per scontato che batteremo o il Portogallo o il Lussemburgo, di scontrarci con la Svezia, la Slovacchia, la Francia, l'Australia, la Spagna...insomma, veline di tutto il mondo, aiutateci :)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 3 febbraio 2006, 1:03 
Non connesso
Peso Cruiser

Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 9:47
Messaggi: 9080
Località: Napoli
Io ho votato USA.

Primo turno in casa vs i rumeni, poi il Cile sempre in casa ed in una eventuale semifinale con la Francia ancora in casa, mentre fuori con i russi e i tedeschi e con questi ultimi se la giocano.
In finale poi difficile sapere chi ci sarà ma con la Spagna sarebbero in casa, mentre fuori con Argentina e Croazia.

premesso che è tutto a memoria quindi posso sbagliare qualcosa, li vedo perdenti al massimo con le mie nazionali (russia e argentina) per il resto sono favoriti.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 3 febbraio 2006, 2:17 
Non connesso
Peso Minimosca
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 25 gennaio 2006, 1:12
Messaggi: 165
Poles ha scritto:
Classico esempio da Davis: le squadre terraiole che se giocano in casa diventano durissimi scogli. Argentina OK al primo turno, ma poi al secondo dovrebbe giocare in Croazia (sempre che Ljubo non perda punti sulla terra austriaca) e allora sul ghiaccio di Zagabria la vedo soccombere piuttosto nettamente. Spagna probabilmente già fuori al primo turno. Cile ok al primo turno, ma al secondo dovrebbe incontrare gli USA fuori casa ed allora si farebbe dura: la garra dei sudamericani contro la maggiore attitudine dei bombardieri stelle e strisce.

Bye, Chris


Garra? Dei cileni? Guarda che quel termine ha il copyright! :twisted:
Io la metterei così: la verve nazionalistica di Massu e Gonzalez contro i culturisti americani e un campo tipo NHL. :)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 3 febbraio 2006, 17:15 
Non connesso
Peso Minimosca
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 25 gennaio 2006, 1:12
Messaggi: 165
IL LABIRINTO DI MANCINI

Lontano da Buenos Aires, ma ben vicino allo scorrere delle notizie, il pomeriggio di ieri non deve essere stato facile per Alberto Mancini. Attangliato dal calore di Rosario, cellulare in mano, il capitano della Davis argentina è stato via via informato, con continue chiamate, che l' infortunio alla spalla di Gaudio era serio e più che preoccupante. Riordinate le idee, è giunto il momento di pensare a nuove strategie e decidere che fare qualora l' assenza del "Gato" venisse confermata.

Mancini è dentro ad un labirinto. Da quel sorteggio ampiamente favorevole in Ottobre, infortuni e fattori imponderabili hanno reso più equilibrata una partita, quella contro gli svedesi, che sembrava vinta ancor prima di giocare. Ora come ora l' assenza di Gaudio è quasi un dato di fatto, e il nome del sostituto è un tema che andrà risolto entro Lunedì.

Fino a poco tempo fa, infilare la mano nel cilindro significava trovare senza problemi un candidato. Poteva mancare Gaudio, ma c' erano Canas e Puerta, e la squadra non ne risentiva. Però, allo stato attuale delle cose, queste piste sono troncate dalle squalifiche per doping.

Ora potrebbe sorgere spontaneo il nome di Guillermo Coria. Ma dopo il confronto che il Mago ha avuto con Mancini a Melbourne, che ha portato all' emarginazione dal team di Davis, dovuto al suo presente tennistico e al grave problema dei doppi falli, Coria è realmente in grado di assumere il ruolo di sostituto?

Oggi, questo scenario appare impossibile. Come prenderebbe Coria l' enorme pressione che gli si rovescerebbe addosso sin dal primo doppio fallo? Cosa sentirebbe in una situazione così, in casa e in Davis? Sebbene abbia disputato partite importanti e conseguito grandi risultati in carriera, questi fattori svolgono funzione negativa nella mente di Mancini che, in più, conosce bene Coria per averlo già allenato.

Un Mancini che, in mezzo al dilemma, da Vina Del Mar ha visto una luce per uscire dal labirinto: Josè Acasuso. Il gran candidato per prendere il posto lasciato libero da Gaudio, oggi, è lui.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 3 febbraio 2006, 17:23 
Non connesso
Peso Cruiser

Iscritto il: giovedì 19 gennaio 2006, 23:08
Messaggi: 8704
Località: milano
Ciao hernan, potresti spiegarmi meglio che cosa sia successo tra Mancini e Coria a Melbourne? Penso che il problema servizio sia molto delicato e legato ad una crisi di sfiducia del giocatore nei confronti di se stesso: vuoi forse dirmi che Mancini avrebbe, magari con un rimprovero, esasperato ancora di più la situazione? oppure si tratta invece di un discorso tecnico, e gli ha consigliato di modificare qualcosa nel movimento, che Guillermo non accetta? o c'è dietro qualcos'altro?

Ah ecco, apprendo ora che Gaudio è infortunato, e quindi immagino sia questa la ragione della sua sorprendente sconfitta con Ramirez Hidalgo.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 3 febbraio 2006, 17:53 
Non connesso
Peso Minimosca
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 25 gennaio 2006, 1:12
Messaggi: 165
La situazione è grossomodo questa: Coria e Mancini si sono parlati a Melbourne (e, volutamente, non ho usato il termine "discussione"): l' esito della chiacchierata è stata una sorta di "autoesclusione" di Coria, peraltro suffragata dalle dichiarazioni del giocatore proprio in quei giorni, il quale dichiarava che in Davis deve giocare chi è più in forma, e che in questo momento lui non rientra tra gli argentini più in condizione.

Se volessimo cercare qualche motivazione di ordine politico, gira voce che sia stato Nalbandian, come dire, a "consigliare" l' esclusione di Coria, ma non per motivi tecnici, quanto per la scarsa integrazione di Willy con il resto della squadra. Tale sfogo sarebbe comunque avvenuto in Slovacchia, subito dopo la semifinale 2005.
Mancini ha smentito categoricamente queste voci, dicendo che mai e poi mai permetterebbe (e accetterebbe) un atteggiamento di questo tipo.
Ho citato questa cosa per zelo, ma sono quasi certo che sia infondata (un pò come tutte le leggende metropolitane che parlano di "odio" tra i vari clan albicelestes).

La verità è che Coria è un giocatore in grande difficoltà, e che Mancini ha il dovere di proteggere dai rischi che può comportare un match come questo, davanti ai 10.200 tifosi di Parque Roca.
Il rapporto tra i due è e resta ottimo: non credo che Coria si sarebbe lasciato andare a dichiarazioni così umili ("non sono in forma, è giusto che giochino altri") se il capitano non fosse stato "Luli".


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 3 febbraio 2006, 19:38 
Non connesso
Peso Cruiser

Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 9:47
Messaggi: 9080
Località: Napoli
Non sono un fautore della terapia d'urto però magari, in Davis con il pubblico tutto dalla sua potrebbe magari svegliarsi da questo torpore.


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 77 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010