Il Forum a cura di NonSoloBoxe

Per discutere di Boxe e non solo...
Oggi è mercoledì 13 dicembre 2017, 5:19

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 17 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: libri sul tennis
MessaggioInviato: giovedì 9 marzo 2006, 15:41 
Non connesso
Peso Mosca

Iscritto il: domenica 29 gennaio 2006, 13:04
Messaggi: 264
Località: Milano
Apro il topic dei libri sul tennis con una mia recente lettura...

"Tennis is my Racket" di Bobby Riggs. Il libro è del 1949, ma è facilmente reperibile su Internet. Sono sempre stato incuriosito dalla figura di Riggs, il "bad boy" degli anni '30, che in seguito ha ottenuto fama planetaria con le Sfide dei Sessi del 1973, battendo Margaret Court e perdendo da Billie Jean King. Comunque come giocatore ai suoi tempi era tutt'altro che disprezzabile. Il libro, che termina con la sua detronizzazione da parte di Kramer nel 1948, si apre con la sua vittoria nel Campionato Mondiale Professionisti del 1946 battendo in finale Budge. Prosegue con la sua storia, dall'infanzia e adolescenza, fino ai primi contrasti con la federazione perchè era considerato troppo basso e un pallettaro. Non gliene perdonarono mai una, compresa l'abitudine per il gioco d'azzardo che avevano altri giocatori (tra cui Kramer). Ma lui si prese tutte le rivincite sul campo, fino alla sconfitta con un giocatore più forte di lui. Il libro ha anche una parte tecnica (nel costume dell'epoca) e alcune schede con i giocatori più significativi conosciuti da Riggs, ossia, se mi ricordo bene, Kramer, Budge, Tilden, Vines, Perry, Kovacs, Segura, Parker, Schroeder, Pails e Gonzales. In questo modo il libro si arricchisce di altre 10 mini-biografie, che permettono di conoscere dettagli su alcuni avversari, "miti" e giocatori di secondo piano dell'epoca. Tutto sommato un buon libro, scritto con ironia, che quindi vi consiglio. Voto: 7 e 1/2

Ciao a tutti. Andrea


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lunedì 13 marzo 2006, 9:14 
Non connesso
Peso Massimo

Iscritto il: giovedì 19 gennaio 2006, 23:08
Messaggi: 12744
Località: milano
Caro Andrea, probabilmente sarai stupito che questo topic non abbia per ora avuto seguito, e ti auguro che sia solo un fatto temporaneo e che tu trovi persone che confrontino la loro bibilioteca di tennis con la tua, che dev'essere ricca.
Posso solo portarti un contributo del perchè non riesca a condividere questo tuo interesse; non ho ancora ben capito perchè, ma non mi piacciono le biografie e non le leggo, nè di personaggi storici più o meno famosi, nè di sportivi. Va un po' meglio per le autobiografie, ma non più di tanto.
Ho comprato i 500 anni di tennis di Clerici, ho letto la parte che riguarda i tennisti della mia epoca e l'ho trovata meno ispirata dei singoli articoli loro dedicati da Clerici su Repubblica. Quando il giornalista lascia il passo allo scrittore, per il tempo che fu, invece, può essere un libro affascinante, ma anche qui ho letto solo un capitolo, quello che riguarda il circolo di Bordighera e gli Inglesi.
Leggere del tennis come biografie di campioni del passato non mi interessa, è un mio limite certamente: lo sport mi piace vederlo, viverlo nel momento.
Stuzzicata dagli articoli che pubblicava sul Tennis Italiano avevo comprato un libriccino sulla psicanalisi applicata al nostro sport, " L'altro tennis", ed. Libreria dello sport, autori Marcella Marcone e Carlo Rossi, ma mi sono accorta che le osservazioni più interessanti erano già state pubblicate sulla rivista; mi auguravo che qui ci fosse un approfondimento ma non l'ho trovato.
Piuttosto, ti chiedo, conosci qualche libro, magari anche romanzo, che descriva bene una partita di tennis, come se te la facesse vivere? io avevo trovato qualche buon cenno ne " I gesti bianchi " di Clerici, e " Tennis, uragani, trigonometria e altre cose che non farò mai più", mi sembra si chiamasse così, di Wallace.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lunedì 13 marzo 2006, 10:48 
Non connesso
Peso Mosca

Iscritto il: domenica 29 gennaio 2006, 13:04
Messaggi: 264
Località: Milano
emily ha scritto:
Leggere del tennis come biografie di campioni del passato non mi interessa, è un mio limite certamente: lo sport mi piace vederlo, viverlo nel momento.


E' una questione di gusti, cara emily/Daniela: non devi sentirti limitata. A me piacciono le biografie (non solo sportive) perchè trovo spunti di arricchimento personale ed esempi che possono servire a migliorarmi.

emily ha scritto:
Piuttosto, ti chiedo, conosci qualche libro, magari anche romanzo, che descriva bene una partita di tennis, come se te la facesse vivere? io avevo trovato qualche buon cenno ne " I gesti bianchi " di Clerici, e " Tennis, uragani, trigonometria e altre cose che non farò mai più", mi sembra si chiamasse così, di Wallace.


Di libri così non ne conosco: hai provato "Il Giardino dei Finzi-Contini" ? : mi sembra ci sia un campo da tennis e spunti di una partita. Comunque le partite è meglio vederle a bordo campo o in TV... :)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: martedì 13 giugno 2006, 23:04 
Non connesso
Peso Cruiser
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 9 giugno 2006, 20:24
Messaggi: 5312
Località: prov di Napoli
In generale poi vorrei chiedere agli utenti esperti se sono state pubblicate autobiografie interessanti su Graf, Borg o Rafter ma in generale su chiunque (tranne su mr you can't not be serious che proprio non mi va giù!) reperibili in Italia!

x Emily: la biografia della Henin non verrà pubblicata in Italia?

ah dimenticavo: vi incuriosice il libro che sta scrivendo Patty con il suo compagno?a me un po' si (cmq Patty per il bene del tennis deve procreare con Rafa Nandral:::> ne uscirebbe un mancino invincibile dotato di un'innata sensibilità nella mano!)


Ultima modifica di gambit84 il lunedì 21 maggio 2007, 20:47, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 15 giugno 2006, 10:44 
Non connesso
Peso Massimo

Iscritto il: giovedì 19 gennaio 2006, 23:08
Messaggi: 12744
Località: milano
Se non è stata ancora pubblicata in Italia l'autobiografia di Becker, con tutto il chiasso che avevano suscitato certe rivelazioni, figuriamoci la biografia della Henin.
Patty e il compagno potrebbero scrivere la sceneggiatura di una fiction televisiva :) , però rimane uno dei personaggi più interessanti del circuito, imprevedibile, come il suo tennis.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 15 giugno 2006, 10:57 
Non connesso
Peso Cruiser
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 9 giugno 2006, 20:24
Messaggi: 5312
Località: prov di Napoli
emily ha scritto:
Se non è stata ancora pubblicata in Italia l'autobiografia di Becker, con tutto il chiasso che avevano suscitato certe rivelazioni, figuriamoci la biografia della Henin.
Patty e il compagno potrebbero scrivere la sceneggiatura di una fiction televisiva :) , però rimane uno dei personaggi più interessanti del circuito, imprevedibile, come il suo tennis.


che ne pensi dell'unione temporanea procreativa per il bene del tennis futuro?

Diventerebbe la/il numero uno incontrastata/o dopo ovviamente che i pargoli di Andrè e Steffi si saranno stufati!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 15 giugno 2006, 10:58 
Non connesso
Peso Cruiser
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 9 giugno 2006, 20:24
Messaggi: 5312
Località: prov di Napoli
ps: perchè cosa Affermava Becker nel suo libro?scusa ma sono molto poco ferrato in materia autobiografie!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 16 giugno 2006, 21:06 
Non connesso
Peso Massimo

Iscritto il: giovedì 19 gennaio 2006, 23:08
Messaggi: 12744
Località: milano
Sul tennis futuro non credo tanto ai geni: spero che i bambini di Sampras e di Agassi scelgano un'altra professione per non dover affrontare, oltre ai loro avversari, il fantasma dei genitori.

Becker ha raccontato dei suoi disturbi del sonno per gran parte della sua carriera, per cui scese in campo nella finale di Wimbledon con Edberg praticamente imbottito di psicofarmaci che non aveva ancora smaltito: lo stress era tanto che pensò addirittura il suicidio e fu salvato dalla moglie.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 16 giugno 2006, 21:15 
Non connesso
Peso Mediomassimo

Iscritto il: giovedì 19 gennaio 2006, 23:35
Messaggi: 3446
Anche la Tauziat scrisse un libro scandalo dal titolo "Les dessous di tennis fèminin".
Anche se poi si disse che le rivelazioni in esso contenute non erano poi così scandalose.. Che io ricordi sparò a zero sulle Williams e sulle francesi, che poi per ripicca la espulsero dalla squadra delle Olimpiadi (vegonga che la FFT si sia piegata a quel ricatto). Scrisse qualcosa su Arnaud Decugis, marito di Julie Halard, mi sembra che disse che i pantaloni li portava la moglie e poi anche su Amelie.
Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 16 giugno 2006, 22:17 
Non connesso
Peso Massimo

Iscritto il: giovedì 19 gennaio 2006, 23:08
Messaggi: 12744
Località: milano
La Tauziat dove la mettiamo nella rivoluzione demi?la zia inacidita della regina? scusate l'off topic :oops:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lunedì 21 maggio 2007, 20:46 
Non connesso
Peso Cruiser
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 9 giugno 2006, 20:24
Messaggi: 5312
Località: prov di Napoli
Immagine

:shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock:


su di lui come commentatore e persona non cambio idea...e pure i suoi scritti extratennistici mi fanno piangere...

e aggiungerei che non me ne frega nulla del tennis prima dell'era open :)

detto questo :)

non riesco a togliere gli occhi dalla sezione tennis contemporaneo :shock: :shock: :shock:
cioè dice cose che uno già sapeva, che aveva rimarcato in tanti suoi articoli (per disprezzarlo lo leggo che credete? :) ) però sarà l'impaginatura...saranno soprattutto le foto
quel libro odora di tennis, di quello gradevole... :wink:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lunedì 21 maggio 2007, 23:00 
Non connesso
Peso Massimo

Iscritto il: giovedì 19 gennaio 2006, 23:08
Messaggi: 12744
Località: milano
Io lo trovo splendido prima dell'era open, in cui c'era solo l'incanto del racconto...in quello contemporaneo si sentono i gusti personali, l'incapacità di andare oltre le apparenze, anche se sempre con uno stile leggero e poetico,


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: martedì 22 maggio 2007, 23:49 
Non connesso
Peso Cruiser
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 13 febbraio 2006, 15:34
Messaggi: 6349
Località: Firenze
l'ho letto solo adesso, non lo avevo...

è straordinario, amo quest'uomo. vede cose che altri non vedono.

c.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mercoledì 23 maggio 2007, 13:37 
Non connesso
Peso Massimo

Iscritto il: giovedì 19 gennaio 2006, 23:08
Messaggi: 12744
Località: milano
cristiano ha scritto:

è straordinario, amo quest'uomo. vede cose che altri non vedono.

c.


...e come a tutti, gli capita di non vedere cose che altri vedono


Ultima modifica di emily il giovedì 24 maggio 2007, 13:38, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mercoledì 23 maggio 2007, 17:06 
Non connesso
Peso Cruiser
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 13 febbraio 2006, 15:34
Messaggi: 6349
Località: Firenze
ci dovrà esser pur qualcosa che distingua Clerici da Dio :)


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 17 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Yahoo [Bot] e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010