Il Forum a cura di NonSoloBoxe

Per discutere di Boxe e non solo...
Oggi è martedì 18 settembre 2018, 17:36

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 45 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: martedì 14 febbraio 2006, 11:33 
Non connesso
Blessed Soul
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 19 gennaio 2006, 23:45
Messaggi: 1467
Località: romagna. un altro mondo possibile
Benvenuto Nickognito!

_________________
mi sono rimasti solo tre neuroni. E non sono neanche d'accordo fra di loro....


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: martedì 14 febbraio 2006, 14:54 
Non connesso
Peso Cruiser

Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 9:47
Messaggi: 9080
Località: Napoli
Benvenuto Cristiano!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: martedì 14 febbraio 2006, 15:34 
Non connesso
Peso Cruiser

Iscritto il: giovedì 19 gennaio 2006, 23:08
Messaggi: 8704
Località: milano
cristiano, hai una nota a margine, ma non cominciare a dire che ce l'ho con te :)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lunedì 6 marzo 2006, 18:39 
Non connesso
Peso Leggero
Avatar utente

Iscritto il: domenica 5 marzo 2006, 13:56
Messaggi: 849
La mia passione per il tennis è nata nel 1989 ed è nata in modo curioso.
Ricordo che lessi su una rivista di sport un articolo in cui si parlava del “fenomeno – Agassi” (allora capellone e mechato) e, incuriosita dal personaggio, decisi di seguire la sua finale contro Mancini agli Internazionali d’Italia, pur senza capire granchè di tennis e delle sue regole. Andò a finire che il personaggio Agassi non mi piacque ma mi innamorai del tennis e seguì con passione crescente il mio primo slam, il “Roland Garros” delle sorprese vinto da Michael Chang (indimenticabile il suo servizio dal basso contro l’inferocito Lendl!!).
Fu però a Wimbledon che trovai la mia grande passione tennistica: STEFAN EDBERG.
Lo avevo già seguito a Parigi ma fu a Londra che divenni una sua grandissima ammiratrice e, paradossalmente, il fatto che quell’anno non abbia vinto Wimbledon non fu un deterrente bensì me lo fece apprezzare ancora di più. Ho amato per anni ed anni il suo splendido gioco d’attacco, il suo rovescio e la sua classe cristallina. Che gioia fu per me la sua vittoria nel Masters 1989 (la prima grande vittoria che gli vidi ottenere) dove sconfisse prima il numero 1 Ivan Lendl e poi l’eterno rivale Boris Becker.
Mi viene sempre un po’ di nostalgia nel ricordare quegli anni di grande passione e di incredibile intensità: l’emozione prima di una sua partita, la gioia dopo una sua vittoria o la tristezza dopo una sconfitta. Ricordo con grandissima emozione la prima volta che lo vidi giocare dal vivo durante un torneo di esibizione a Firenze e poi a Roma seguii come ipnotizzata il suo allenamento dalla terrazza del Foro Italico.
Ho seguito Stefan fino al termine della sua carriera e conservo ancora due quadernoni con i ritagli di tutti gli articoli che ho raccolto su di lui e ho tutte le sue vittorie più importanti in VHS.
Dopo di lui è stata dura trovare un altro tennista per cui tifare e comunque nessuno ha più saputo farmi provare le emozioni che mi ha dato Stefan. Così per un po’ ho seguito il tennis senza tifare per nessuno in particolare, apprezzando ovviamente il talento di grandi giocatori come Pete Sampras che però mi ha sempre dato un senso di freddezza probabilmente perché l’ho trovato “troppo” perfetto e la perfezione non è mai riuscita ad emozionarmi più di tanto.
Ho trovato la mia seconda predilezione tennistica nel Gennaio 1997, quando mi appassionai al bellissimo torneo che portò alla finale degli Australian Open un giovane tennista spagnolo che mi fece esaltare e mi conquistò fin da quando sconfisse al primo turno Boris Becker: CARLOS MOYA.
Mi sono sempre divertita molto nel vederlo giocare e ricordo con un sorriso tutte le peripezie che ho fatto per riuscire a vederlo giocare dal vivo agli Internazionale d’Italia di qualche anno fa: pensate, avevo il biglietto per seguire tutti i campi tranne il centralino e Carlos giocava contro Haas proprio lì!!! Così io e mia sorella (la mia compagna d’avventure tennistiche e non), che volevamo entrare a tutti i costi, riuscimmo a convincere uno dei ragazzi che controllava l’accesso al campo a lasciarci entrare e finalmente vedemmo Carlos (tra l’altro ancora più bello dal vivo che in TV…scusate la digressione extra tennistica!!). Nel 1998 invece, il giorno della sua vittoria al “Roland Garros”, ero bloccata ad un pranzo di matrimonio a Roma e cercai inutilmente di sapere come andava la finale ma nessuno sapeva dirmi nulla!!! Mi consolai pensando che, se non sapevo prima il risultato, avrei potuto guardarmi la gara dall’inizio come se fosse in diretta ma una volta arrivata a casa non ce la feci e guardai la cassetta verso la fine per sapere chi aveva vinto…..fu una grande gioia vedere Carlos alzare la coppa a Parigi e, anche se era ormai tardi, rimasi alzata fino a notte fonda per guardarmi tutta la finale.

Un'ultima cosa prima di chiudere: questo topic è bellissimo!!!!

_________________
Il futuro adesso è solo in mano a te, ora guida il tuo destino.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lunedì 6 marzo 2006, 19:00 
Non connesso
Peso Superleggero
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 22:51
Messaggi: 958
spark ha scritto:
Un'ultima cosa prima di chiudere: questo topic è bellissimo!!!!


grazie, ma ad essere sinceri, è stata un'idea di emily. :wink:

ciao!

_________________
Immagine

Monica Forever!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: martedì 7 marzo 2006, 0:01 
Non connesso
Peso Cruiser

Iscritto il: giovedì 19 gennaio 2006, 23:08
Messaggi: 8704
Località: milano
dai fans, l'abbiamo pensata insieme in chat :)

Spark, anch'io sono stata tifosa di Edberg, e ho continuato ad amare i biondini, ma questa è un'altra storia :)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: martedì 7 marzo 2006, 18:25 
Non connesso
Peso Leggero
Avatar utente

Iscritto il: domenica 5 marzo 2006, 13:56
Messaggi: 849
WOW Emily, quante cose abbiamo in comune!!!
Siamo insegnanti tutte e due, abbiamo tifato per Edberg e ho appena letto che ti sei appassionata a "Lost"!!!

OT: Scusa la mia curiosità.....quale "altra storia"?

_________________
Il futuro adesso è solo in mano a te, ora guida il tuo destino.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: martedì 7 marzo 2006, 23:04 
Non connesso
Peso Cruiser

Iscritto il: giovedì 19 gennaio 2006, 23:08
Messaggi: 8704
Località: milano
quella del dopo Edberg...Kafelnikov


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mercoledì 8 marzo 2006, 0:38 
Non connesso
Peso Leggero
Avatar utente

Iscritto il: domenica 5 marzo 2006, 13:56
Messaggi: 849
Ah, ora capisco l'amore per i biondini!!!!
Grazie per aver soddisfatto la mia curiosità!!!!

_________________
Il futuro adesso è solo in mano a te, ora guida il tuo destino.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mercoledì 29 marzo 2006, 9:26 
Non connesso
Peso Paglia

Iscritto il: domenica 12 febbraio 2006, 12:15
Messaggi: 10
Località: Francia
Ho notato che molti si sono interessati al tennis vedendo Edberg giocare e per molti ancora oggi è il loro giocatore preferito ! E molto impressionnante !

_________________
"Be lucky, guess the corner, close your eyes and hope there is a God. You have to be a little religious to break his serve." (Magnus Larsson on the key to breaking the Pete Sampras serve)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mercoledì 29 marzo 2006, 10:47 
Non connesso
Peso Cruiser

Iscritto il: giovedì 19 gennaio 2006, 23:08
Messaggi: 8704
Località: milano
Ciao Mary parigina, ben tornata...si continua a lottare a Parigi eh? bravissimi :) .
Edberg è stato anche il primo campione con cui tu ti sei appassionata al tennis?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 31 marzo 2006, 13:46 
Non connesso
Peso Paglia

Iscritto il: domenica 12 febbraio 2006, 12:15
Messaggi: 10
Località: Francia
Ciao Emily !

Si, ancora parigina : è un vero casino da qualche settimana li.

No, il mio primo non è stato Edberg. Sfortunatamente, non ero appassionata dal tennis quando lui giocava. Mi sono interessata al tennis per caso, nel 1993, quando bruguera gioco contro courier e vinse.

Era la prima volta che guardo realmente una partita di tennis e soltanto perché mio fratello aveva scomesso che courier vincerebbe. Io vedando Bruguera correre dapertutto ho iniziato a tiffare per lui !

_________________
"Be lucky, guess the corner, close your eyes and hope there is a God. You have to be a little religious to break his serve." (Magnus Larsson on the key to breaking the Pete Sampras serve)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mercoledì 31 maggio 2006, 14:44 
Non connesso
Peso Leggero

Iscritto il: venerdì 17 marzo 2006, 16:23
Messaggi: 847
La mia storia di avicinmento alla mi pasine per il tennis e divrsa dala vostra. Era una giornata di estate del 1993 o 1994 un lunedì matina io a casa da scuola e mio papà che era in cucina a gridare un partta di tennis sul eraba non so dove un sampras aggasi io mi misi a gardare mi paceva vdere ha giocare ha tennis poi finito licntro domandai a mio papà di insnarmi a giovare ha tennis dato che spevo che mio papà avava giocato a tennis e nel pomeriggio mi inseginio ha gicre e poi anche ha i mei amici poi io e i mei amici facevamo le partele nel mio gaiardino di casa e io giocavo la matina de state anche sul muro dela mia casa e poi al pomeriggio le parte con gli amici poi samo cresuni io sono rimasto a pasionato e qasi tuti i mei amici prefedrino altri sport trane uno e con qel amico contiamo a giocre fino che io e li mio amco cambiamo sculoa e fu alle superiori perche sia le elmentri che le medie le abamo fate ha seme cosi lui era peno di compiti e riusvamo ha giocre solo deste poi nel 2003 mi abbonai ha sky e li mi apasionai anche al tennis in tv cosi oggi vedeo tennis e deste lo pratico anche.
ciao


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lunedì 5 giugno 2006, 19:02 
Non connesso
Peso Gallo
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 5 giugno 2006, 0:21
Messaggi: 477
La mia prima volta? Non so collocarla di preciso... ricordo le dispute con mia sorella che tifava per la Evert. A me stava decisamente antipatica, con quell'aria superiore ed altezzosa. Tifavo quindi per la Navratilova e, ahimè, non per il gesto tecnico che imparai ad apprezzare solo in seguito.
So però collocare esattamente la nascita della mia passione per il tennis: 1985, semifinale del Roland Garros, Chris Evert contro Gabriela Sabatini. Quella ragazzina argentina, dall'aria così "italica", grintosa, che Osava sfidare la Regina... ah Ragazzi, è stata la prima di innumerevoli sofferenze.. eh sì, perchè Gabriela di soddisfazioni me ne ha date davvero pochine.. altro che la mia passione attuale!!
Voglio però ricordare l'episodio del settembre 1990: io ero in caserma a Salerno, per il servizio di leva, ed ero ancora una "spina" (chi ha fatto il militare sa che significa). La televisione era ad esclusivo uso e consumo dei caporali... perciò, per seguire le gesta della mia adorata, mi ritagliavo ogni giorno gli articoli della Gazzetta dello sport che era a disposizione di tutti allo spaccio. Il giorno della finale passai tutto il tempo a fare le poste alla tv, sperando che i caporali, prima o poi, la mollassero. E quando mai! Riuscii solo a farmi mettere Telecapodistria per 3 secondi.. proprio nel momento in cui Tommasi diceva: "30 a 12 il bilancio dei punti nel primo set in favore di Gabriela". Tuffo al cuore... la mia adorata stava vincendo.. contro quella montagna quasi-insormontabile di Steffi. Incredibile! Non stavo più nella pelle. Aspettai ancora... aspettai... ma non ce la facevo più. Chiesi se potessi seguire la fine della partita... Altro miracolo: mi fu concesso! Potei seguire il tie-break del 2°set. Descrivere la mia gioia per l'esito del match non è facile: saltai come un grillo, imitando la stessa Gabriela, ringraziando i caporali ( che ormai ne avevano piene le scatole ) e fuggendo verso la camerata. Mi buttai sulla branda, con le lacrime agli occhi.. ma cercai di non farmi vedere dai commilitoni per mantenere un contegno maschio.
Fu davvero una bella serata, anche se non avevo potuto vedere la partita per intero. Il giorno dopo, raccattata la Gazzetta ormai sciupata e non più utilizzata, ritagliai il trafiletto di Gabriela che ancora oggi custodisco gelosamente. :oops:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: martedì 6 giugno 2006, 9:43 
Non connesso
Peso Superleggero
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 22:51
Messaggi: 958
Bella Peppe! :) :wink:

Che bei tempi, quando si ritagliava i trafiletti che parlavano dei tuoi giocatori preferiti....

_________________
Immagine

Monica Forever!


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 45 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010