Il Forum a cura di NonSoloBoxe

Per discutere di Boxe e non solo...
Oggi è domenica 24 marzo 2019, 7:10

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 10 messaggi ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: domenica 6 ottobre 2013, 1:40 
Non connesso
Peso Paglia

Iscritto il: domenica 2 agosto 2009, 16:29
Messaggi: 51
Località: Via Posidonia 161/5
Per primeggiare tra i dilettanti bisogna stare ad un certo livello. Il povero Leo è crollato al primo round. Lo stesso Modugno è finito ko al secondo round contro Usyk. Questo lo diceva, d'altronde, il grande giornalista Giuliano Orlando. Quest'ultimo, tanti anni fa affermò - riferendosi al pluridecorato(da dilettante) Mate Parlov dopo il suo secondo incontro tra i pro - è già pronto per il titolo europeo.

_________________
Sergio Melfi


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: domenica 6 ottobre 2013, 12:58 
Non connesso
Amministratore

Iscritto il: giovedì 19 gennaio 2006, 23:59
Messaggi: 4668
Lascia perdere Orlando che è meglio, tanto è vero che Parlov sostenne 12 match, fu poi battuto da Franklin e tolse solo dopo l'europeo ad Adinolfi con molte complicità...Quanto a Leo lo si può definire un pugile perché sale sul ring, e ha il coraggio di farlo, ma per il resto...


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: domenica 6 ottobre 2013, 16:28 
Non connesso
Peso Paglia

Iscritto il: domenica 2 agosto 2009, 16:29
Messaggi: 51
Località: Via Posidonia 161/5
Bonaccorso ha scritto:
Lascia perdere Orlando che è meglio, tanto è vero che Parlov sostenne 12 match, fu poi battuto da Franklin e tolse solo dopo l'europeo ad Adinolfi con molte complicità...Quanto a Leo lo si può definire un pugile perché sale sul ring, e ha il coraggio di farlo, ma per il resto...




Perdonami...e senza nessuna voglia di fare polemica, ma a quale Parlov ti riferisci? Ho seguito, a suo tempo, la carriera del Croato. E' stato campione d'europa e mondiale dei mediomassimi ....ed ha disputato
29 incontri. E' passato al professionismo molto tardi. L'avesse fatto prima, la sua carriera sarebbe stata assai migliore.

P.S. Leo è sicuramente pugile solo perchè sale sul ring. Matteo Modugno, no. E' campione d'Italia dei professionisti; ha disputato 14 incontri(tutti vinti) e, ultiimamente, ha strapazzato Fabio Tujach. Contro Usik sai com'è finita. Senza nessuna polemica....


http://it.wikipedia.org/wiki/Mate_Parlov

_________________
Sergio Melfi


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: domenica 6 ottobre 2013, 17:15 
Non connesso
Amministratore

Iscritto il: giovedì 19 gennaio 2006, 23:59
Messaggi: 4668
Modugno è un pugile modesto, ai tempi di Canè, Zanon, Tomasoni, non avrebbe finito il match. Leo non l'avrebbe nemmeno iniziato.
Mate Parlov lo conosco benissimo avendolo visto dal vivo più di una volta. Ottimo pugile, un campione ma non un fuoriclasse. Se fosse passato prima professionista? Già, vero.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: domenica 6 ottobre 2013, 21:43 
Non connesso
Peso Piuma

Iscritto il: venerdì 13 maggio 2011, 16:05
Messaggi: 668
Filo, come mai non commenti la prova di Povetkin - fenomeno tra i dilettanti - contro Klitschko?


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: lunedì 7 ottobre 2013, 1:26 
Non connesso
Peso Paglia

Iscritto il: domenica 2 agosto 2009, 16:29
Messaggi: 51
Località: Via Posidonia 161/5
Dinamita ha scritto:
Filo, come mai non commenti la prova di Povetkin - fenomeno tra i dilettanti - contro Klitschko?



Francamente, faccio davvero fatica a capire il senso di quello che mi chiedi. Innanzitutto, anche Klitschko è stato campione olimpionico. Al di la di questo, come si fa a negare il rapporto che intercorre tra le due carriere? Tutti i maggiori esperti di pugilato ammettono questo. Sono ben 37 i campioni olimpionici che hanno conquistato il mondiale professionisti. Senza contare le medaglie di argento e bronzo e, in generale, tutti quelli che hanno svolto un'ottima carriera tra i puri. Lo stesso Mike Tyson sta cercando di accaparrarsi i migliori elementi della nazionale USA per la sua nuova scuderia. E chiaro che non è matematica la riuscita nei pro degli ottimi dilettanti. Gli olimpionici non sono tutti come Alì, leonard o Lennox Lewis. Ma questo è ovvio! Pure i campioni del mondo professionisti non sono tutti come Monzon o Mayweather . Queste, ripeto sono ovvietà. Spero di non tornare più su questo punto.

_________________
Sergio Melfi


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: lunedì 7 ottobre 2013, 9:50 
Non connesso
Amministratore

Iscritto il: giovedì 19 gennaio 2006, 23:59
Messaggi: 4668
Per curiosità quanti sono gli olimpionici che da professionisti non hanno mai conquistato il titolo?


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: lunedì 7 ottobre 2013, 12:27 
Non connesso
Peso Paglia

Iscritto il: domenica 2 agosto 2009, 16:29
Messaggi: 51
Località: Via Posidonia 161/5
Bonaccorso ha scritto:
Per curiosità quanti sono gli olimpionici che da professionisti non hanno mai conquistato il titolo?



Non ho dati a disposizione in questo senso...però, ne ho uno incontrovertibile. Fino a pochi anni fa tutta l'area dell' Est Europa(enorme) e Cuba non partecipavano al professionismo. Prova ad immaginare
quanti talenti sono stati sottratti al pugilato. Altro che 37! Sarebbero stati, sicuramente, più numerosi degli olimpionici che non hanno conquistato il mondiale. Come è normale che sia. Pirlo e Totti sono stati campioni europei under 21 e poi ,campioni del mondo. Chi mostra talento da giovane ha maggiori possibilità di imporsi anche a livello assoluto. Rigondeaux, dopo appena 11 incontri contro mezze calzette, ha battuto un pound four pound come Nonito Donaire. Gli scienziati dell'altro forum, quando affermai che il cubano avrebbe battuto il filippino, mi presero per pazzo. Sapete com'è andata...

P.S. Ribadisco un concetto fondamentale: non è assolutamente matematico che un grande dilettante debba diventare, necessariamente, un campione anche tra i prof. Ci sono solo(tantissime) possibilità in più. Ultimissima cosa: non citate , però, sempre i soliti Harrison & simili...è assolutamente scontato il fatto che non tutti gli olimpionici siano come George Foreman e Lennox lewis. E' banale, su...

_________________
Sergio Melfi


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: lunedì 7 ottobre 2013, 22:31 
Non connesso
Amministratore

Iscritto il: giovedì 19 gennaio 2006, 23:59
Messaggi: 4668
Certo che tanti sono stati sottratti al professionismo ma all'epoca il fatto era compensato dall'interesse di una potenza come gli Stati Uniti che. hanno adesso praticamente azzerato il programma dilettantistico. Quanto a Rigondeaux io lo davo vincente su Donaire.
Però andiamo a vedere un'altra cosa prendendo in esame i campioni riconosciuti dal TBRB: attualmente sono 8, 4 sono stati grandi fra i dilettanti, 4 no e 2 di loro, Martinez e Stevenson, non hanno praticamente fatto il dilettantismo. Hai citato i tempi di Foreman. Andiamo a vedere il giorno in cui Foreman conquistò il titolo mondiale dei massimi nel 1973. Dei campioni in carica fra WBA e WBC erano stati grandi dilettanti solo lui e, in parte, Bruno Arcari.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: martedì 8 ottobre 2013, 0:25 
Non connesso
Peso Piuma

Iscritto il: venerdì 13 maggio 2011, 16:05
Messaggi: 668
Il dilettantismo è la fase dell'apprendimento (anche se le macchinette hanno rovinato l'impostazione di tantissimi pugili passati per i dilettanti, che hanno appreso poco e male). Il professionismo corrisponde all'età adulta, quella in cui si comincia a fare sul serio.
In Italia abbiamo tanti Peter Pan.


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 10 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010