Il Forum a cura di NonSoloBoxe
http://forum.boxeringweb.net/

Ndiaye-Di Luisa
http://forum.boxeringweb.net/viewtopic.php?f=4&t=3829
Pagina 2 di 2

Autore:  daxel [ sabato 12 novembre 2011, 13:57 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Ndiaye-Di Luisa

Una bella serata. Facile battere i collaudatori, poi se trovi uno solido...

Autore:  gelato al pistacchio [ sabato 12 novembre 2011, 15:40 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Ndiaye-Di Luisa

Scusami ma dire che Di Luisa ha affrontato collaudatori non è corretto. Di Luisa ha affrontato cosa è giusto che affronti un ragazzo con una manciata di match. Ovvero alcuni collaudatori e altri avversari veri via via più impegantivi. Definire Brischetto, Loffredo, Cocco, Furlan, Rondelli e Acosta dei collaudatori non è giusto nei confronti di Di Luisa e ancor prima nei loro stessi confronti visto che non è certo gente che sale sul ring per perdere. Chi altri doveva affrontare in appena 12 match?
Detto ciò Di Luisa ne esce parecchio ridimensionato e me ne dispiaccio. Purtroppo i limiti che conoscevamo (difesa ballerina, busto ingessato, difficoltà ad inquadrare un avversario mobile), ai quali aveva sopperito a suon di ko, con l' aumentare della caratura degli avversari stanno venedo fuori.
Ndiaye ha saputo essere più incisivo e ha vinto con merito. Francamente non l' ho rivalutato (anche se spero di sbagliare), questo risultato va unicamente a ridimesionare Di Luisa. Ndiaye ha saputo far male ma non ha combattuto bene. Troppe scorrettezza con la testa, discontinuo, si è più volte messo in situazioni che altri avversari avrebbero punito.
Purtroppo ho l'amaro in bocca, ho l'idea che questo match abbia chiarito il potenziale non eccelso dei 2 pugili, spero di sbagliare.

Autore:  Bonaccorso [ sabato 12 novembre 2011, 16:28 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Ndiaye-Di Luisa

Purtroppo non credo che ti sbagli, l'unico talento giovane che vedo in giro è, fino a prova contraria, Luca Giacon

Autore:  daxel [ domenica 13 novembre 2011, 2:28 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Ndiaye-Di Luisa

Di Luisa non è un pollo, ma nemmeno il re del ko.

Autore:  Alce Nero [ domenica 13 novembre 2011, 13:31 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Ndiaye-Di Luisa

Un bel match molto emozionante e duro, ma Di Luisa é rimasto uguale al dilettante di qualche anno fa con la differenza che di fronte adesso ha professionisti sulle lunghe distanze e non dilettanti sui 3 round, per cui le scarse doti d'incassaggio e la difesa avventurosa le paga tutte e già un campanello d'allarme era suonato contro l'ultimo argentino incontrato, quando prese molti colpi per fortuna non pesanti.
Ndiaye ha già 32 anni, un fisico invidiabile ma deve mettere continuamente pause altrimenti non ce la fa come tenuta, prende anche lui troppi colpi e sente i colpi. Sono atleti divertenti, corragiosissimi e hanno una discreta potenza. A livelli più alti non credo però che possano arrivarci.

Autore:  philipdick1970 [ domenica 13 novembre 2011, 16:40 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Ndiaye-Di Luisa

Tommasi ha detto che sono 2 pugili mediocri... :)

Autore:  bratan tzenov [ domenica 13 novembre 2011, 23:51 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Ndiaye-Di Luisa

E' stato un bellissimo match, anche con tutte le pecche tecnico-tattiche dei due protagonisti. Ottimo l'arbitraggio di Barrovecchio: forse ci stava un richiamo ufficiale per Ndiaye per la testa troppo spesso bassa (siete sicuri che quelle treccioline che sbattono in faccia all'avversario siano regolamentari?), però non è che avrebbe spostato molto nell'economia del match.
E' stata una vigilia però purtroppo molto avvelenata, nel senso che lo staff di Di Luisa, soprattutto il padre Michele, si è sentito offeso (a ragione, mi dicono persone affidabili presenti alla conferenza stampa) per il clima che si era istaurato e per una serie di offese alle persone prima che al pugile e al suo enturage. Cose che francamente, se veritiere, non fanno bene alla boxe.
Sul match e sui due pugili è stato detto già abbastanza. Di Luisa, che conosco meglio come suo tifoso e amico, era arcinoto che avesse problemi di tenuta di colpi potenti perché mai presi in passato (non lo erano quelli di Furlan e nemmeno quelli di Acosta, che pure erano riusciti a colpirlo in diversi frangenti), e certamente la sua tendenza a rimanere rigido di tronco e a essere un bersaglio spesso troppo fisso se le porterà dietro fino alla fine della carriera. Però ha fatto un incontro coraggioso e importante. Si può dire che non avesse sofferto del colpo alla figura del primo k.d. alla quarta ripresa, in un momento favorevolissimo del match per via del richiamo ufficiale appena dato a Ndiaye, forse la storia sarebbe stata diversa. Ma qui entriamo nel campo delle ipotesi che non avranno mai risposta. Ciò che ha cambiato davvero il match è stata la ripresa successiva, quando per un minuto e mezzo Ndiaye è parso boccheggiare ed essere all'assoluta mercé dell'avversario, poi gli è uscito quel colpo (ahimé) meraviglioso (un mezzo gancio destro, se non ricordo male) che ha preso Andrea dietro un orecchio e gli ha in pratica spento tutte le lampadine, nonostante la lucidità e la forza di rialzarsi, perché credo che nove pugili su dieci in tali condizioni non lo avrebbero fatto. Il resto dell'incontro, pur con qualche discreta ripresa del napoletano-viterbese, è stato un lento avvicinarsi verso quella che ormai era chiaro a tutti essere la fine più normale. Un Ndiaye furbo, meglio preparato, più concentrato, che ha nascosto meglio di Di Luisa tutti i suoi punti deboli, che ha messo sì tre-quattro colpi a round, ma tutti di ottima fattura e tutti determinanti. Un pugile che davvero non pareva nemmeno lontanissimo parente di quello che fece una sonora figuraccia contro Cocco per un titolo italiano immeritatamente vinto. Chissà se c'é dietro lo zampino di quel Franchino Cherchi che io ritengo essere il miglior insegnante italiano di pugilato...
Alla fine è stato un match importante perché dimostra di come la nostra boxe possa ancora fornire spettacolo e interesse, e due pugili che, adesso per strade diverse, potranno fare una carriera che gli potrà regalare ancora qualche buona occasione. Soprattutto a Di Luisa, se riesce a fare tesori di tutti i grandi errori che ha fatto quella sera. Termino con un plauso proprio a lui, perché ne conosco l'orgoglio: quel riconoscere alla fine la superiorità dell'avversario è stato davvero un punto di merito prima all'uomo e poi al pugile.

Autore:  giovanni [ lunedì 14 novembre 2011, 11:05 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Ndiaye-Di Luisa

Italian fight of the year :lol:

Ma Peter Lerner dice sul serio? Aspetto la traduzione per capire meglio cosa dice :wink:

Autore:  "X" [ lunedì 14 novembre 2011, 23:17 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Ndiaye-Di Luisa

N'Diaye non è un '76?

Pagina 2 di 2 Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
https://www.phpbb.com/