Il Forum a cura di NonSoloBoxe

Per discutere di Boxe e non solo...
Oggi è giovedì 22 agosto 2019, 1:12

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 21 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: The Contender
MessaggioInviato: mercoledì 27 settembre 2006, 8:31 
Non connesso
Amministratore

Iscritto il: giovedì 19 gennaio 2006, 23:59
Messaggi: 4687
Ne scriverò dopo sul portale, ma Grady Brewer si è aggiudicato la finale del Contender battendo ai punti Steve Forbes in 10 riprese. Il verdetto non è stato unanime. Brewe, 35 anni, si porta a casa 500.000 dollari. Nella finale per il terzo e quarto posto Cornelius Bundrage ha battuto per K.O.T. al 7° round Norberto Bravo.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mercoledì 27 settembre 2006, 23:38 
Non connesso
Peso Supermosca
Avatar utente

Iscritto il: domenica 23 luglio 2006, 13:25
Messaggi: 362
Bonaccorso il vincitore di quest'anno fa capire quanto basso fosse il livello. Tra l'altro Brewer è stato pure sconfitto da Manfredo Jr. Questa edizione non è riuscita ad appassionarmi come la prima in cui io tifavo per il buon Peter Manfredo, che portava i colori dell'italia (gary Balletto è inguardabile con quei ganci sparati alle farfalle). Alla fine ha vinto un mediocre. Hai scritto nel portale che è un finale da favola, un po' in stile cinderella man, un lieto fine. Sono d'accordo con te al 50%. Razionalmente sono contento che abbia vinto un bel po' di soldi un operaio con un mucchio di figli, se uno segue il reality come se fosse una fiction allora il lieto fine c'è stato. Io però seguo the contender per conoscere e vedere all'opera giovani emergenti che un giorno potrebbe diventare, chissà, magari dei campioni (Mora?). Ancora oggi controllo su BOxrec i risultati o cerco di procurarmi incontri di Mora, Ishe Smith, , Manfredo Jr, Gomez, Kaddour etc. Mi interessa seguirli perchè sono dei discreti pugili e voglio vedere dove riescono ad arrivare, soprattutto i primi tre pugili che ho citato. The contender 2 non mi ha offerto spunti in questo senso. Mi piaceva lo stile di Walter Wright, magari seguirò un po' la sua carriera. Gli altri di questa edizione davvero non mi interessano. Tantomeno questo vincitore. Onore comunque a lui che ha vinto un torneo non facile ma questa edizione si merita un voto basso. 4!!!

_________________
"Come vado?"
"Se lo ammazzi fai pari"


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 28 settembre 2006, 8:21 
Non connesso
Amministratore

Iscritto il: giovedì 19 gennaio 2006, 23:59
Messaggi: 4687
A me sembra che siamo d'accordo al 100%, del resto se guardi il sottotitolo del mio articolo spiega tutto. Anch a me interessava Wright, almeno era giovane, ma è stato sorpreso da un pugile che, per quel poco che ti fan vedere, andava squalificato.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 28 settembre 2006, 13:40 
Non connesso
Peso Supermosca
Avatar utente

Iscritto il: domenica 23 luglio 2006, 13:25
Messaggi: 362
no io dicevo siamo d'accordo al 50% perchè per me non è stato proprio un lieto fine. Hai ragionissima su Bundrage, andava squalificato, vorrei vedere una rivincita fra i 2 in un incontro da 10 round. Che ne diresti di un bel contender 3 con gli Heavyweights? Sicuramente sarebbe altamente spettacolare. Farei partecipare solo prospect interessanti o comunque pugili rigorosamente in attività, gente che ha voglia di emergere non pugili sul viale del tramonto. Aprirei The contender anche a pugili stranieri, europei etc. Se non parlano l'inglese pazienza! Basta mettere a loro disposizione un interprete e sottotitolare, magari potesse partecipare quel denis boytsov, che pare sia davvero un duro. Gente cosi' ci vuole per fare un reality emozionante! Con tutto il rispetto per Grady Brewer

P.s quale momento migliore per fare un the contender con i pesi massimi? Con la povertà di talenti che c'è, si catalizzerebbe subito l'attenzione sul giovane prospect vincitore. Magari!!!

_________________
"Come vado?"
"Se lo ammazzi fai pari"


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 28 settembre 2006, 14:02 
Non connesso
Peso Gallo

Iscritto il: domenica 5 marzo 2006, 19:45
Messaggi: 442
A me non piace affatto che si stia prendendo questa piega. Non mi va che in futuro possano nascere altri reality di questo genere, (e l'enorme successo che ha avuto lo lascia pensare). Non mi va perchè il fenomeno Contender sta dilagando e ormai sembra quasi che per emergere laggiù bisogna andare a fare le trasmissioni in TV.
Così si dà esposizione televisiva a gente che non lo merita assolutamente: Manfredo per aver fatto Contender si fa un incontro con copertura televisiva a casa sua a Providence contro Spina che già è un mega evento, quasi fossero due stelle.

Ma arriviamo ai paradossi con gente come Mora: pugile da 5 round che il mese scorso sembrava sull'orlo di una sfida con Taylor, e guardate che ci siamo andati vicini. MA SCHERZIAMOOOOOOOOOOOOO???
Sono davvero disgustato dal fatto che ormai i pugili di The Contender stiano ricevendo un attenzione mostruosa che va oltre lo "show". Li stanno trasformando in VERI contender senza che se lo siano guadagnato.

Cioè si arriva a prospettare delle sfide iridate quasi come se anche la boxe vera si stia mischiando allo show.
Se davvero delle vaccate MOSTRUOSE come "Mora-Taylor" si avverassero per me sarebbe la fine.
E questo vale anche per i vari Ishe Smith e affini.
Billy procurati pure i video e vedrai se questa gente merita anche solo di essere subito sbattuta a fare il main event di una riunione seria.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 28 settembre 2006, 14:06 
Non connesso
Peso Gallo

Iscritto il: domenica 5 marzo 2006, 19:45
Messaggi: 442
Billy Birrell ha scritto:
Che ne diresti di un bel contender 3 con gli Heavyweights? Sicuramente sarebbe altamente spettacolare. Farei partecipare solo prospect interessanti o comunque pugili rigorosamente in attività, gente che ha voglia di emergere non pugili sul viale del tramonto. !


No no sarebbe un abominio!!
Così emergono quelli belli con le mogli carine o i figli che piangono di più.
Così si creano altri manichini come Manfredo.
I pugili a mio avviso vanno fatti emergere come hanno sempre fatto, con le palle e i sacrifici.
Mi sembra di essere una mosca bianca, l'unico qua dentro a considerare Contender un male grossissimo, ma lo faccio perchè vedo che piega sta prendendo la boxe all'estero da quando c'è questa trasmissione: si parla pure di mettere Vernon Forrest contro Ishe Smith a inizio 2007, ma scherziamo? La boxe è la boxe, lo show va tenuto separato.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 28 settembre 2006, 16:21 
Non connesso
Amministratore

Iscritto il: giovedì 19 gennaio 2006, 23:59
Messaggi: 4687
Io invece vedo con favore un Taylor-Mora, o un Forrest-Smith, per il semplice motivo che la gente si renderebbe conto di cosa è il pugilato. Però bisogna riflettere, e l'ho detto nel primo articolo che ho scritto su questo reality, sul perchè The Contender ha preso forma.
La situazione nei cosiddetti mass media del pugilato negli Stati Uniti è drammatica, soprattutto per quanto riguarda la carta stampata non specializzata esclusivamente nella boxe. Se una volta anche il cittadino non interessato al pugilato in modo particolare poteva sapere chi fosse, che so, Emile Griffith, adesso non sa nulla di Hopkins. Il pugilato è sparito dai quotidiani più diffusi e non solo da quelli, in America ho letto qualcosa solo su USA Today che è considerato pressappoco un bollettino Ansa. Se non c'è Tyson che morde l'orecchio a qualcuno la notizia non esce. Lo scopo di The Contender era quello di seminare fra il pubblico di reality e poi raccogliere un maggior interesse. La HBO si è lasciata convincere a tentare, per vedere se la presenza di Stallone, più che di Leonard ovviamente, potesse incidere sull'audience. E certamente ha inciso ma non abbastanza. Una televisione abituata alle orge di ascolti di The Sopranos non poteva accontentarsi di quel risultato. La ESPN sì e ha rilevato il prodotto pur senza la presenza di Stallone, almeno quest'anno. Dal punto di vista dell'audience del pugilato invece la cosa è andata più che bene e non c'è dubbio che a qualcuno sia venuta la curiosità di capire meglio questo sport così duro.
Quando scrivevo di lieto fine intendevo per Brewer, ma non credo che vada di pari passo con un lieto fine sportivo, quello si poteva solo avere, con quella composizione di semifinali, se avesse vinto Steve Forbes. Non so se il il prossimo Contender riguardi i pesi massimi, l'ideale sarebbe trovare una formula che coinvolga maggiormente pugili migliori (basterebbe un torneo fra i migliori giovani imbattuti). Ma i pesi massimi difficilmente hanno il fisico da reality, trovarne 16 sarebbe una impresa. E il pubblico dei reality vuole la moglie carina e il bimbo che piange. E' uno scotto da pagare sembra.
L'unica cosa che si può realistcamente chiedere è che la scelta non si basi solo su questi valori.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 28 settembre 2006, 17:16 
Non connesso
Peso Gallo

Iscritto il: domenica 5 marzo 2006, 19:45
Messaggi: 442
Se Contender fosse solo un esperimento che mirasse alla riscoperta del pugilato e a una maggiore copertura mediatica di questo sport, non avrei problemi. Ma la cosa è scappata di mano e ora non abbiamo più il ragazzo che è andato a fare il reality e "vediamo un pò cosa combina con i pugili buoni". Ora abbiamo orde di...come li vogliamo definire.... pugili da reality che stanno ricevendo delle offerte per incontri con i campioni VERI in barba a quelli che si sono fatti il c..o per tutta la vita.
Un torneo serio in cui un massimo emergente possa conquistarsi il suo spazio ha tutta la mia approvazione, ma va fatto seriamente, con le fidanzate a casa, 10 rounds, senza fronzoli.

Pensate a Baldomir, storie come la sua fanno bene al pugilato, mi spiacerebbe se da domani i Baldomir di questo mondo venissero lasciati a casa per far spazio ai divetti del Contender, e guardate che non sono fatalista, sta succedendo davvero con le proposte che si prospettavano e che vi ho citato sopra.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 28 settembre 2006, 17:32 
Non connesso
Amministratore

Iscritto il: giovedì 19 gennaio 2006, 23:59
Messaggi: 4687
Tranquillo, da quel punto di vista è una cosa che non ha futuro, perchè De La Hoya frantumerebbe Brewer in un round.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 28 settembre 2006, 21:22 
Non connesso
Peso Supermosca
Avatar utente

Iscritto il: domenica 23 luglio 2006, 13:25
Messaggi: 362
Scusa ma proprio non ti seguo Matteo. Secondo me sei pieno di pregiudizi. Mora, Manfredo e Smith sono dei buoni pugili. Dici che non hanno fatto gavetta? Manfredo ha 28 incontri, è classificato numero 21 da BoxRec, Ha un ottimo passato da dilettante, viene da una bella vittoria con Pemberton e adesso andrà ad affrontare Joe Spina, che negli Usa è già un idolo. Mi pare che la gavetta la stia facendo eccome! Mora ha 19 match ed è imbattto, BoxRec lo classifica numero 4 secondo te è un pollo? ishe smith ha 19 incontri e ha perso solo da mora, lo classificano al numero 17. questi ragazzi la gavetta la stanno ancora facendo, sinceramente mi pare ben più ridicolo un incontro fra Branco contro Cotto che un mora-taylor. Baldomir ha avuto le sue occasioni più tardi anche perchè ha avuto per vari motivi un inizio carriera costellato di sconfitte e poi per avere successo devono essere tutti dei cinderella man? Molti ragazzi potrebbe riempire le palestre per emulare i vari protagonisti dei reality e se questo servisse a far vedere un altro lato dei pugili, quello più umano, ben venga. La gente comune considera la maggior parte dei pugili come feccia, teppisti di strada con il gusto della violenza. La mia stessa famiglia quando iniziai a praticare boxe mi venne contro e mi ostacolò. Gli addetti ai lavori poi sono visti come trogloditi analfabeti. Se un reality può dare una visione diversa del mondo della boxe per me è una cosa positiva. Se poi daranno a Manfredo e company la possibilità di combattere per un titolo di sigla io credo che non sfigureranno più di tanti altri. Se vincessero vuol dire che meritavano, se perdessero avranno avuto il loro momento di gloria. Oggi come oggi se sei forte la tua occasione ce l'hai sempre! ci sono 4 (per non parlare delle altre!) sigle mondiali. Se uno combatte e vince e vince e rivince la sua occasione l'avrà! Fammi l'esempio di un pugile che è forte ma non ha avuto la possibilità di battersi per il titolo! un pugile in attività non uno degli anni 30!

_________________
"Come vado?"
"Se lo ammazzi fai pari"


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 28 settembre 2006, 22:49 
Non connesso
Peso Gallo

Iscritto il: domenica 5 marzo 2006, 19:45
Messaggi: 442
Billy Birrell ha scritto:
Scusa ma proprio non ti seguo Matteo. Secondo me sei pieno di pregiudizi. Mora, Manfredo e Smith sono dei buoni pugili. Dici che non hanno fatto gavetta? Manfredo ha 28 incontri, è classificato numero 21 da BoxRec, Ha un ottimo passato da dilettante, viene da una bella vittoria con Pemberton e adesso andrà ad affrontare Joe Spina, che negli Usa è già un idolo. Mi pare che la gavetta la stia facendo eccome! Mora ha 19 match ed è imbattto, BoxRec lo classifica numero 4 secondo te è un pollo? ishe smith ha 19 incontri e ha perso solo da mora, lo classificano al numero 17.


Vorrei separare le due cose: l'aspetto "educativo" della serie e l'impatto che ha sul mondo della boxe.
Comincio dicendo che le classifiche di Boxrec sono universalmente riconosciute da chiunque per quello che sono, ovvero delle grosse bidonate. Boxrec è il meglio che ci sia come materiale di consultazione, ma le loro classifiche contengono dei paradossi ben noti. Per farti un'idea puoi contattare Demetrio Romanò che è un editor e ti dirà come funzionano i rating lì. Comunque vabbè, questo ha poca importanza.
Billy tu stesso dici sempre a ragione che i record dei nostri pugili italiani contro i sacchi non significano niente, parimenti non significa nulla l'immacolato record di questi tipi delContender.
Mi dici che questi pugili sono meritevoli delle attenzioni che stanno ricevendo e che non ci sarebbe niente di male se affrontassero il campione vero...beh la domanda più spontanea che mi viene è "cos'hanno fatto per dimostrarlo a parte andare in televisione?" Dai loro record cosa desumi? Io vedo solo record che potrei trovare in decine, se non centinaia, di sconosciuti giovani pugili ben guidati come ce ne sono tanti al mondo.
Vedo i loro record e non vedo niente che mi faccia pensare che Mora o Smith hanno anche solo il diritto di metter piede sul ring con gente come Taylor e Forrest.
Ne faccio una pura e semplice questione di meritocrazia, tutto qui.
Perchè guarda che Manfredo ha battuto sì un nonno Pemberton ormai alla fine, ma perchè deve venire trattato come una star? Il suo record amatoriale è buono ma non è un olimpionico che ha lasciato il segno. E', insomma, uno dei tanti, e la gente ne parla perchè è andato in tv,altrimenti non lo conoscerebbe nessuno se badassimo solo ai risultati sul ring.

L'altra questione, quella della serie che serve a sensibilizzare la gente sul pugilato, la posso anche capire. Ma allora facciamo un reality vero e basta. Che facciano le loro belle esibizioni sui 5 round, chi vince si porta a casa i 500.000 dollari, e tutti felici e contenti.
Ma che il vincitore, chissà come, passi dal contender a un mondiale vero, vuol dire trasformare la boxe in una baracconata da circo.


Ultima modifica di Matteo il giovedì 28 settembre 2006, 23:00, modificato 3 volte in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 28 settembre 2006, 22:50 
Non connesso
Amministratore

Iscritto il: giovedì 19 gennaio 2006, 23:59
Messaggi: 4687
Io credo che a Matteo dia fastidio che pugili sostanzialmente non testati veramente vadano contro i veri campioni del mondo, tipo Taylor o lo stesso Baldomir, prima di altri che hanno più meriti e meno figli. E su questo lo capisco. Ma non è che questo succeda solo ai protagonisti del Contender però. Mora d'altra parte è imbattuto ma, a parte un paio di verdetti molto controversi, non ha ancora nel suo record un nome importante . Io credo che dobbiamo accettare il Contender per quello che è se serve a riportare interesse sul nostro sport. Nello stesso tempo porre dei limiti ai suoi effetti negativi. Sono anche convinto che Mora contro Taylor o contro lo stesso Abraham non veda l'ultima ripresa.
Per quanto ci riguarda teniamoci stretti a quanto deciso, cioè ai veri campioni del mondo. Loro sono il punto di riferimento e non sarà certo un pugile del Contender a batterli.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 28 settembre 2006, 22:55 
Non connesso
Peso Gallo

Iscritto il: domenica 5 marzo 2006, 19:45
Messaggi: 442
Bonaccorso ha scritto:
Io credo che a Matteo dia fastidio che pugili sostanzialmente non testati veramente vadano contro i veri campioni del mondo, tipo Taylor o lo stesso Baldomir, prima di altri che hanno più meriti e meno figli. E su questo lo capisco. Ma non è che questo succeda solo ai protagonisti del Contender però. Mora d'altra parte è imbattuto ma, a parte un paio di verdetti molto controversi, non ha ancora nel suo record un nome importante . Io credo che dobbiamo accettare il Contender per quello che è se serve a riportare interesse sul nostro sport. Nello stesso tempo porre dei limiti ai suoi effetti negativi. Sono anche convinto che Mora contro Taylor o contro lo stesso Abraham non veda l'ultima ripresa.
Per quanto ci riguarda teniamoci stretti a quanto deciso, cioè ai veri campioni del mondo. Loro sono il punto di riferimento e non sarà certo un pugile del Contender a batterli.


Esatto.
E' esattamente questo che intendo dire.
Sono contendo che la serie possa far capire alla gente come dite tu e Billy che il pugilato non è solo violenza, ma ha degli effetti "collaterali" che mi danno fastidio, tutto qui, e mi spiacerebbe se questa diventasse la nuova tendenza per trovare le nuove (false) promesse di domani, cioè cercarle in televisone sui 5 round.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 29 settembre 2006, 13:58 
Non connesso
Peso Supermosca
Avatar utente

Iscritto il: domenica 23 luglio 2006, 13:25
Messaggi: 362
ho capito il tuo punto di vista matteo, anche se non lo condivido. Ma perchè, uno come Colajanni meritava una chance mondiale? Scommeti che uno come Peter Manfredo a Colajanni non gli fa sentire la campana del 4 round? A meno chè non si metta a scappare come contro Beyer si intende!!! :lol: . Ce ne sono tanti che hanno beneficiato senza meritare senza andare a scomodare i partecipanti di the contender che a mio parere sono dei buoni pugili. Il nostro Andrea sarritzu ebbe una chance per un titolo di sigla al suo ventesimo incontro e aveva battuto praticamente solo avversari di comodo, però poi dimostrò sul ring di meritare la sua possibilità. Non si può essere sempre d'accordo e in quyesto non lo siamo. e poi ricorda, anche apollo creed concesse una chance a rocky balboa che non era nessuno e poi invece è diventato campione del mondo e ancora oggi balboa affronterà Tarver. Vedi?
Cazzate a parte sono pronto a scommettere che Mora diventerà un ottimo pugile e che un giorno avrà il suo titolo di sigla. ce l'ha fatta sanavia non vedo perchè non potrebbero farcela mora o manfredo. Certo non contro Taylor o Calzagne.

_________________
"Come vado?"
"Se lo ammazzi fai pari"


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 29 settembre 2006, 14:21 
Non connesso
Peso Gallo

Iscritto il: domenica 5 marzo 2006, 19:45
Messaggi: 442
Billy Birrell ha scritto:
ho capito il tuo punto di vista matteo, anche se non lo condivido. Ma perchè, uno come Colajanni meritava una chance mondiale? Scommeti che uno come Peter Manfredo a Colajanni non gli fa sentire la campana del 4 round? .


Su questo non c'è dubbio :D Certo che ormai Colajanni è diventato un "simbolo".
Effettivamente fu un caso disgraziato, e l'unica volta che sperai che un pugile italiano finisse KO (anzi no, a dire la verità la seconda, la prima era Piccirillo contro Mayorga).


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 21 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010